le notizie che fanno testo, dal 2010

Giovanardi: sentenze su nozze gay ed eterologa è l'azione di lobby scatenate

"E' l'azione di lobby scatenate che impongono la loro visione del mondo" afferma Carlo Giovanardi, senatore del Nuovo centrodestra, commentando le sentenze della Consulta sulla fecondazione eterologa e del Tribunale di Grosseto che impone la trascrizione di un matrimonio gay contratto all'estero.

"Follia, deriva eugenetica, compravendita di pezzi di umanità" commenta con Intelligonews, Carlo Giovanardi, senatore del Nuovo centrodestra, le sentenze della Consulta sulla fecondazione eterologa e del Tribunale di Grosseto che impone la trascrizione di un matrimonio gay contratto all'estero. "E' l'ennesimo provvedimento abnorme di un magistrato che si inventa una norma. - afferma Giovanardi parlando della sentenza di Grosseto - La nostra Costituzione, le nostre leggi in Italia non consentono un matrimonio uomo-uomo o donna-donna. Ormai siamo al tentativo della magistratura di scavalcare totalmente la Camera e il Senato; a questo punto non si capisce cosa ci stia a fare il Parlamento se basta un magistrato che vince un concorso, arriva e vuole proporre o imporre le sue idee". Il giudice di Grosseto sostiene che nel codice civile "non è individuabile alcun riferimento al sesso in relazione alle condizioni necessarie" alle nozze, mentre Carlo Giovanardi ricorda che "c'è una sentenza della Corte Costituzionale che tre anni fa ha detto che, sì, in Italia si potrebbe in teoria introdurre il matrimonio uomo-uomo o donna-donna ma si deve cambiare la Costituzione" quindi "la decisione è stata assunta sulla base di un'arroganza dei magistrati". "E' l'azione di lobby scatenate che impongono la loro visione del mondo e tutto si tiene, compresa la sentenza di ieri sulla legge 40" conclude quindi il senatore di Ncd.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: