le notizie che fanno testo, dal 2010

Carlo Fruttero addio: l'elenco integrale non letto da Fazio e Saviano

Carlo Fruttero chiude il sipario con il pianeta Terra a 85 anni e "lascia la scena col suo più bel sorriso". Per ricordarlo ecco l' "elenco" di Vieni via con me, quello con i "punti mancanti e non letti" che lui stesso ci aveva inviato.

Carlo Fruttero ad 85 anni si è spento nella sua casa di Castiglione della Pescaia.
Ora starà probabilmente scherzando con il suo compagno di sempre Franco Lucentini e magari farà conoscenza nelle prossime ore (ore per noi, ma per lui il tempo non esiste più) con il sommo Theodore Sturgeon, l'imprevedibile Raphael Aloysius Lafferty, il geniale Robert Sheckley e tutti quegli autori che ha contribuito a farci conoscere nella sua veste di curatore della collana di fantascienza Urania (dal 1961 al 1986), anche insieme all'inseparabile Lucentini.
La sua ultima "apparizione" per il grande pubblico, quello della "prima serata", fu nel 2010 in occasione della terza puntata di "Vieni via con me" condotto da Fabio Fazio e Roberto Saviano.
L'elenco fu letto da Luca Zingaretti e Fabio Fazio e si chiamava "Elenco dei vantaggi della vecchiaia di Carlo Fruttero", era la sera del 22 novembre 2010.
L'indomani scrivemmo un pezzo intitolato "Vieni via con me: l'elenco del 'grandissimo' Carlo Fruttero".
L'articolo giocava sul fatto che l' "elenco" scritto dal "vecchio" Fruttero, grande maestro dalla penna appuntita, non sembrava essere stato compreso appieno, nel suo spirito sagace, neppure da Fabio Fazio, che infatti lo salutava con l'appellativo di "sublime".
Fu un grande onore quando la redazione di Mainfatti.it ricevette una email dove Carlo Fruttero e la figlia Maria Carla, che avevano letto l'articolo, ci proposero di inviarci i "punti mancanti e non letti nella serata di Lunedì" di "Vieni via con me".
Per noi, formati da migliaia di pagine scritte, tradotte, proposte o influenzate da Carlo Fruttero, fu come "ricevere, se fossimo stati dei fisici nucleari, una nota da Niels Bohr".
Così tutta la redazione di Mainfatti.it vuole rendere un omaggio riconoscente al maestro Fruttero con la pubblicazione dell'elenco integrale intitolato "Vantaggi della vecchiaia".
Al maestro che ora sta sorseggiando un tè con Isaac Asimov e Fredric Brown, mentre Philip K. Dick gli offre dei pasticcini (occhio ai pasticcini di Phil, Carlo!) non piacerebbe infatti un "coccodrillo" ammuffito.
Anche perché si è chiuso solo un sipario, e infatti il "grandissimo" Fruttero, "qui saluta e lascia la scena col suo più bel sorriso".

"VANTAGGI DELLA VECCHIAIA" di Carlo Fruttero (elenco integrale dei punti, alcuni dei quali non letti a "Vieni Via con me", e inviati a Mainfatti.it da Carlo Fruttero);

- Per anni ti sei chiesto se ci arriverai, come sarà. E poi eccola qui, ci sei dentro. Fine dell'ansia. Diciamo almeno che è un bel sollievo. E adesso a noi due! - Pillola ore 10. Quattro semipillole ore 13. Pillola e un quarto ore 17. Puntura ore 19. Quattro pillole ore 23. Due pillole ore 01. Nella guerra per tenerti in piedi (si fa per dire) vincono sempre loro.
- Quanti sorrisi ti arrivano quando sei vecchio! Di ogni tipo di ogni sfumatura. Ben più di quando avevi due anni. Il massimo: farti sorprendere mentre canticchi "Veleno, se mi baci ti dò il mio veleno". Sorridono indulgenti: li hai fatti felici.
- Un vecchio è il solo ad avere i titoli per parlar male della sua età. Potrà dire: "Mi fanno ridere questi precari. E io allora, che sono più di là che di qua?" Potrà chiudere con "Non ne posso più di tutta questa vecchiaia", ottenendo un sorriso comprensivo.
- Il piacere di essere coinvolto anche televisivamente in ogni mutamento climatico. Ondata di caldo: non mancano mai di metterti tra i cittadini "a rischio". Ondata di freddo: stessa identica cosa. Sei qualcuno, finalmente! - Guidare contromano per 14 Km sull'autostrada, di notte. Ti tolgono la patente, ma vuoi mettere la soddisfazione? - Un vecchio può continuare a fumare tranquillamente. Ormai tutti i suoi terapeuti concordano nel dire che smettere sarebbe peggio.
- "Lei ha visto sabato scorso un disco volante atterrare in una piazza romana? E ha visto scenderne un leader politico originario di Aldebaran?". "Non so, Vostro Onore, non ricordo". Nessuno protesta, nessuno insiste, sorridono rassegnati. La smemoratezza di un vecchio è inattaccabile.
- Avere il diritto inalienabile di ignorare che cosa sia la "banda larga".
- Giocare la domenica pomeriggio in famiglia alla compilazione del proprio necrologio. "Circondato dall'affetto dei suoi cari...". Meglio tenersi sullo stringato. Costa meno e poi è anche vero, molte volte.
- Passati gli ottant'anni nessuno osa più scrivere di te "il vecchio Fruttero", ancor meno "l'anziano Fruttero". Così si passa a un sinonimo lusinghiero: "il grande Fruttero". Per far capire che è solo un modo di dire, si può ricorrere a un superlativo: il "grandissimo" Fruttero, che qui saluta e lascia la scena col suo più bel sorriso.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: