le notizie che fanno testo, dal 2010

Ancelotti: al Chelsea non per sempre, sogno la Roma

Carlo Ancelotti, allenatore del Chelsea, si confessa parlando del suo futuro: "Non mi fermerò in Inghilterra tutta la vita. La Roma resta nei miei sogni" e spiega che "l'assenza di Milito tra i candidati al Pallone d'oro" è "un'ingiustizia".

Ha la Roma nel cuore. Carlo Ancelotti, allenatore del Chelsea, si confessa in un intervista di "Studio Sport XXL", parlando del suo futuro: "Se il Chelsea me lo chiede rinnoverò il contratto, ma non mi fermerò in Inghilterra tutta la vita. La Roma resta nei miei sogni". Tra le altre cose all'ex allenatore del Milan non va giù la mancata candidatura di Milito per il Pallone d'Oro: "Un'ingiustizia l'assenza di Milito tra i candidati al Pallone d'oro, io lo avrei dato a lui". Ancelotti non può non soffermarsi su un altro grande campione, quel Kakà che in un passato recente gli ha regalato enormi soddisfazioni: "Non è finito, tornerà come prima". Parole anche per Pato: "Gli manca continuità, non gli si può chiedere niente oltre al talento. Comunque non verrà al Chelsea". A fine intervista Ancelotti ci tiene a precisare che "la squalifica di 18 giornate ad Anelka è un insulto alla sua intelligenza".

© riproduzione riservata | online: | update: 06/11/2010

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Ancelotti: al Chelsea non per sempre, sogno la Roma
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI