le notizie che fanno testo, dal 2010

Carla Bruni è mamma di Dalia. Ma papà Sarkozy stava con la Merkel

Carla Bruni ha partorito la sua prima femminuccia, che secondo indiscrezioni dovrebbe chiamarsi Dalia. Il papà Nicolas Sarkozy non era però presente, perché in compagnia di Angela Merkel, a Francoforte.

E' nata mercoledì 19 ottobre, tra le 19:30 e le 20:00, la figlia di Nicolas Sarkozy e Carla Bruni. Erano giorni che, soprattutto su Twitter, si cinguettava dell'imminente parto, tanto che circa due settimane fa qualcuno aveva annunciato la nascita di "Vadim Sarkzoy, baby-Sarkozy di 2,9 chili per 52 centimetri". La data del parto, infatti, sembrava dovesse aggirarsi intorno al 3 ottobre, ma la figlia di Carla Bruni e di Sarkozy (la prima nascita presidenziale dall'inizio della Quinta Repubblica) ha deciso di venire alla luce solo ora, anche se ad attenderla sotto la Clinica della Muette, a due passi dal Trocadero, c'erano ormai da giorni decine e decine di giornalisti. L'annuncio, informale, è arrivato grazie alla spontaneità di una infermiera raccontando ad un reporter amico, appena uscita dalla sala parto, che "tutto è andato bene" per "la piccola Dalia". Dall'Eliseo non dovrebbero arrivare notizie ufficiali, visto che mamma Carlà, che ha già un figlio di 10 anni (Aurelien) nato nel 2001 dalla relazione con Raphael Enthoven ha più volte sottolineato come questa sia semplicemente una "vicenda privata". Talmente privata, scherzerà forse qualcuno, che neanche il padre Nicolas Sarkozy ne è venuto immediatamente a conoscenza, visto che non era presente al momento del parto. Il presidente francese, infatti, dopo essere andato a trovare la moglie nella mattinata e nel primo pomeriggio di mercoledì, è partito per presenziare al vertice straordinario sul piano anti-crisi con Angela Merkel e i vertici della BCE, tanto che prima di salutare la Bruni si era augurato: "Speriamo che Carla non partorisca domenica, senza di me". Come invece puntualmente è avvenuto. Anche Nicolas Sarkozy ha altri tre figli, Pierre e Jean, nati dal primo matrimonio, e Louis, figlio della seconda moglie, Cecilia. Anche per questo l'arrivo di una femminuccia era il desiderio di entrambi i genitori, che fino all'ultimo pare non abbiano voluto conoscere il sesso del nascituro per poter avere "la bella sorpresa". Il presidente francese naturalmente ha abbandonato il vertice per poter tornare il più in fretta possibile da moglie e figlia, tanto che i fotografi sono pronti ad immortalarlo al suo arrivo nella clinica parigina. La foto con la bambina, invece, probabilmente sarà impossibile da scattare, visto che Carla Bruni e Nicolas Sarkozy hanno già annunciato che il nuovo nato verrà protetto da ogni "ingerenza" dei media, decisi a ripettare il più possibile la privacy della piccola Dalia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: