le notizie che fanno testo, dal 2010

Triggiano: distruggono vetri di case, auto e negozi con chiave inglese, arrestati

Danneggiamenti aggravati a Triggiano.

"Alle prime luci dell'alba del 12 agosto, i triggianesi di Via Dante si sono svegliati a causa del frastuono causato da due persone che, sotto l'effetto dell'alcool e senza alcuna plausibile motivazione, con una grossa chiave inglese, hanno danneggiato i vetri delle porte d'ingresso di 3 esercizi pubblici e/o studi professionali, 3 private abitazioni e i cristalli di un'autovettura parcheggiata sulla pubblica via" viene reso noto dei Carabinieri.

"Le numerose e tempestive richieste di intervento pervenute dai cittadini al 112 hanno consentito ai militari del Comando Compagnia di Triggiano di rintracciare e fermare i due uomini - si sottolinea in ultimo dalla Benemerita -, sorprendendoli mentre minacciavano una signora residente in via Dante che, allarmata dal frastuono, si era affacciata dal balcone di casa per verificare cosa stesse accadendo. I due responsabili, alla vista della pattuglia, hanno tentato di dileguarsi ponendosi a bordo della propria autovettura, ma la loro fuga veniva interrotta dai militari ai quali i due hanno opposto resistenza, cagionando loro lievi lesioni personali, giudicate guaribili in pochi giorni, riportate a seguito di una breve colluttazione. A quel punto i due uomini identificati in un 43enne barese e un 25enne di origini albanesi, sono stati tratti in arresto per i reati di danneggiamento aggravato, violenza privata, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, porto abusivo di oggetti atti ad offendere e posti a disposizione della Procura della Repubblica di Bari in regime di arresti domiciliari."

© riproduzione riservata | online: | update: 16/08/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Triggiano: distruggono vetri di case, auto e negozi con chiave inglese, arrestati
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI