le notizie che fanno testo, dal 2010

Taranto: droga in casa, arrestati 2 pusher

"I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Taranto hanno arrestato in flagranza un 31enne e un 24enne, entrambi tarantini e ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di detenzione illegale di munizionamento", viene segnalato in una nota della Benemerita.

"Ieri sera, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Taranto, durante un servizio di prevenzione e repressione dei reati inerenti lo spaccio delle sostanze stupefacenti effettuato nel quartiere Paolo VI, hanno arrestato in flagranza un 31enne e un 24enne, entrambi tarantini e ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e di detenzione illegale di munizionamento. - rivelano in una nota dall'Arma - Un squadra del Nucleo, avendo fondato motivo di ritenere che i predetti avessero messo in piedi un'attività di spaccio, hanno predisposto un servizio di osservazione e controllo nei pressi della loro abitazione."
"Nel corso dell'attività, avendo notato un sospetto andirivieni di persone, è stata effettuata una perquisizione domiciliare, eseguita anche con la collaborazione di personale del Nucleo Cinofili Carabinieri di Modugno. Gli operanti, durante le operazioni, coadiuvati dal cane 'Fighter', rinvenivano, occultati all'interno di un mobile del soggiorno dell'abitazione, 10 dosi di hashish del peso complessivo di 15 grammi ed all'interno di una stanza adiacente, in uso esclusivo ai predetti, una busta in cellophane contenente ulteriori 40 grammi di hashish, 35 semi di marijuana, un bilancino precisione, materiale vario per confezionamento dosi e 5 munizioni cal. 6,35. Lo stupefacente, opportunamente sequestrato, sarà sottoposto ad analisi chimiche -gascromatografiche per la determinazione del principio attivo a cura del Laboratorio Analisti Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale dei Carabinieri. I giovani, dopo le formalità di rito, su disposizione dell'autorità giudiziaria sono stati tradotti e associati presso la Casa Circondariale di Taranto" illustra in conclusione la Benemerita.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: