le notizie che fanno testo, dal 2010

Rozzano: arrestano cileno per furto e scoprono che è accusato di duplice omicido

"I Carabinieri della Tenenza di Rozzano (Milano) hanno tratto in arresto, ai fini estradizionali, un cittadino cileno, 25enne irregolare sul territorio nazionale. E' risultato essere destinatario anche di un provvedimento di custodia cautelare, emesso dal Tribunale di Santiago del Cile", riportano in una nota i militi.

"Ieri pomeriggio i Carabinieri della Tenenza di Rozzano (Milano) hanno tratto in arresto, ai fini estradizionali, un cittadino cileno, 25enne irregolare sul territorio nazionale. Il giovane era stato arrestato dagli stessi militari pochi giorni fa, mentre, insieme al padre 50enne, tentava di rubare un'autovettura nel parcheggio di un centro commerciale" riferisce in un comunicato l'Arma.
I Carabinieri rivelano quindi: "Dopo la convalida dell'arresto è stato condotto a San Vittore, a disposizione dell'Autorità giudiziaria. Tuttavia, dallo sviluppo degli accertamenti sulla sua identità è risultato essere destinatario anche di un provvedimento di custodia cautelare, emesso dal Tribunale di Santiago del Cile, perché ritenuto responsabile di un duplice omicidio, compiuto nella città di La Florida l'11 ottobre 2015."
"In quella circostanza l'assassino affrontò armato di pistola un uomo ed una donna, ferendoli a morte. La persona, resasi irreperibile in patria, resterà in carcere in attesa della richiesta di estradizione da parte del Paese sudamericano" sottolinea in ultimo la Benemerita.

© riproduzione riservata | online: | update: 30/06/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Rozzano: arrestano cileno per furto e scoprono che è accusato di duplice omicido
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI