le notizie che fanno testo, dal 2010

Rimini: vittime di furto in spiaggia la prendono con il bagnino, arrestati

"All'altezza dello stabilimento balneare n. 42 di rimini, un ragazzo 25 e due donne russe, madre e figlia, sono stati arrestati da due Carabinieri liberi dal servizio per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale", viene reso pubblico con un comunicato i Carabinieri.

Il 2 agosto attorno alle ore 22.00 "all'altezza dello stabilimento balneare n. 42 di Rimini, un ragazzo 25 e due donne russe, madre e figlia, sono stati arrestati da due Carabinieri liberi dal servizio per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. I tre, vittime del furto dei propri effetti personali lasciati incustoditi in spiaggia, a causa del loro stato di alterazione psicofisica per abuso di alcool, se la sono presa con il bagnino, accusato di non aver vigilato adeguatamente, prima aggredendolo verbalmente e poi colpendolo con calci e pugni" si riferisce in una nota dall'Arma.
"Casualmente, due Carabinieri effettivi all'Aliquota radiomobile, e una vigilessa della Polizia Municipale di Rimini, liberi dal servizio, assistevano all'accaduto ed intervenivano per sedare l'aggressione. I due, qualificatisi e insieme ai militari intervenuti in servizio, dopo una colluttazione riuscivano ad avere la meglio sui tre esagitati e li arrestavano per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. Per fortuna nulla di grave, i Carabinieri liberi dal servizio sono stati poi medicati al pronto soccorso e giudicati affetti da lesioni lievi guaribili in 5 giorni., idem per la vigilessa ed il bagnino. Al processo per direttissima il giudice ha convalidato l'arresto in attesa del processo che si terrà nel mese di novembre" informa infine nel comunicato la Benemerita.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Carabinieri# donne# furto# militari# Rimini# violenza