le notizie che fanno testo, dal 2010

Milano: bloccati due pericolosi banditi armati di pistole e fucile

"I Carabinieri del Comando Provinciale hanno bloccato due pericolosi banditi, pronti a colpire, sequestrando armi e droga. L'attività è frutto dell'attento monitoraggio della circolazione stradale", viene diffuso in una nota dai militari.

"I Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno bloccato due pericolosi banditi - viene esposto in un comunicato dall'Arma -, pronti a colpire, sequestrando armi e droga. L'attività è frutto dell'attento monitoraggio della circolazione stradale, attuato mediante soste e posti di controllo nei punti nevralgici della mobilità cittadina, al fine di realizzare un'idonea cornice di sicurezza in concomitanza con lo shopping natalizio."
"In tale quadro, ieri sera, in via Salvemini, nelle rete dei controlli è incappata un'autovettura con due pericolosi pregiudicati milanesi, entrambi poco più che ventenni, trovati in possesso di diverse armi da fuoco di elevata potenzialità offensiva, stupefacenti e 41 mila euro in contanti" prosegue la Benemerita.
I militari divulgano infine: "Le armi, due pistole semiautomatiche con matricola abrasa, un fucile a canne mozze e varie munizioni, un chilo di cocaina ed uno di marijuana nonché tre scooter, oggetti di sequestro, erano custoditi in un box di pertinenza degli arrestati, ubicato a Baranzate di Bollate. Proseguono gli accertamenti per stabilire la provenienza delle armi e dei motoveicoli nonché del denaro, verosimilmente provento di rapine in danno di istituti di credito."

© riproduzione riservata | online: | update: 17/12/2015

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Milano: bloccati due pericolosi banditi armati di pistole e fucile
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI