le notizie che fanno testo, dal 2010

MilanO: figlio 22enne aggredisce la madre perché non gli lava i vestiti

Ad Albairate (Milano) un 22enne colpisce la madre perché gli abiti non erano ancora lavati.

"Nella giornata di Ferragosto, i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno tratto in arresto, in due distinte operazioni di servizio, un ex compagno ed un figlio prevaricatori. Questi ultimi due arresti si aggiungono ai 137 già effettuati dall'inizio dell'anno complessivamente per i reati di stalking e maltrattamenti in famiglia, mentre si attestano a 35 le denunce in stato di libertà per i medesimi reati, nell'ambito dei numerosi interventi posti in essere dai Carabinieri a tutela delle fasce deboli" viene diffuso in una nota dell'Arma.

"A Cinisello Balsamo - si segnala dalla Benemerita -, i militari dell'Aliquota Radiomobile sono intervenuti su richiesta di una 47enne di nazionalità rumena che segnalava la presenza dell'ex compagno, un connazionale 49enne, appostato sotto casa. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno rintracciato l'uomo, non nuovo a comportamenti persecutori, ed interpellata la vittima hanno appreso che era oggetto di attenzioni indesiderate e minacce dall'aprile scorso, dopo una conoscenza nata sui social network. Alla decisione della donna di interrompere i rapporti, l'arrestato, residente a Roma, ha iniziato a tempestare di telefonate e messaggi la donna, giungendo persino a presentarsi sul posto di lavoro. Dovrà rispondere innanzi al Giudice della direttissima di atti persecutori."
"Ad Abbiategrasso, i Carabinieri della locale Stazione sono intervenuti presso un'abitazione di Albairate (Milano), dove un 22enne, all'apice di una discussione nata per degli abiti non ancora lavati, ha colpito la madre, una 46enne di origini marocchine, dopo aver sfondato a calci e pugni la porta della stanza nella quale la donna aveva cercato riparo" proseguono i militari.

"Ad allertare il 112 è stato il padre del giovane - continuano in conclusione i Carabinieri -, che si trovava a lavoro ed era stato a sua volta contattato dalla moglie affinché rientrasse subito a casa. L'arrestato, che già in precedenza aveva posto in essere comportamenti violenti contro i familiari, danneggiando anche arredi ed elettrodomestici, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Pavia e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: