le notizie che fanno testo, dal 2010

Camorra: armi e kalashnikov in palazzine popolari a Napoli

"Un kalashnikov e una semiautomatica carichi e pronti all'uso, nonché circa 400 cartucce per ami di vario calibro sono stati sequestrati dai carabinieri nel corso di un intervento ad 'alto impatto' nella zona occidentale della città di Napoli", spiegano in una nota i militari.

"Un kalashnikov e una semiautomatica carichi e pronti all'uso - si illustra in un comunicato dell'Arma -, nonché circa 400 cartucce per armi di vario calibro sono stati sequestrati dai Carabinieri nel corso di un intervento ad 'alto impatto' nella zona occidentale della città di Napoli. A eseguire l'operazione, i Carabinieri della Compagnia Bagnoli e del 10° Reggimento 'Campania' che hanno effettuato il servizio di controllo nell'area compresa tra via Orazio Coclite, via Romolo e Remo e via Tertulliano, zone ritenute sotto l'influenza del gruppo criminale 'Puccinelli', attualmente in contrasto con quello dei 'Vigilia'."
La Benemerita divulga in conclusione nella nota: "Subito dopo l'irruzione nell'area, i militari dell'Arma hanno proceduto a perquisizioni domiciliari nelle case di soggetti ritenuti affiliati ai locali sodalizi camorristici e in quelle di soggetti d'interesse operativo. Ispezionando accuratamente le pertinenze condominiali dei citati lotti di edilizia popolare, i militari hanno rinvenuto e sequestrato un fucile mitragliatore da guerra, esattamente un kalashnikov, trovato carico con il colpo in canna e caricatore pieno, oltre a una pistola semiautomatica calibro 9x21, che era stata rubata a Caggiano nel 2011. Rinvenute e sequestrate anche 417 munizioni, tra le quali numerose anche per armi di altro calibro (7,65 – 38 special, 9 e 357magnum)."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: