le notizie che fanno testo, dal 2010

Avella (AV): pregiudicato sorpreso con pistola clandestina, arrestato

"I Carabinieri della Compagnia di Baiano, a termine di incessante attività d'indagine, hanno tratto in arresto un pregiudicato 50enne del posto, per detenzione illegale di armi e munizioni", viene rivelato in un comunicato dei militi.

"I Carabinieri della Compagnia di Baiano - si mette al corrente in una nota dell'Arma -, a termine di incessante attività d'indagine, hanno tratto in arresto un pregiudicato 50enne del posto, per detenzione illegale di armi e munizioni. L'operazione rientra nella più vasta ed articolata azione di contrasto intrapresa dalla citata Compagnia, su disposizione del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, a seguito dei recenti episodi criminali accaduti nel vicino Vallo di Lauro (AV), caratterizzati dall'utilizzo e dal ritrovamento di armi da fuoco."
"In particolare, i militari della Stazione di Avella, hanno proceduto alla perquisizione dell'abitazione, estesa anche ai veicoli nella disponibilità del soggetto suindicato. E proprio all'interno dell'abitacolo del suo camion, parcheggiato nella vicinanze della medesima abitazione, è stata rinvenuta una pistola semiautomatica cal. 9X19 con matricola alterata. Tale arma, occultata in modo da eludere eventuali controlli da parte delle Forze di Polizia, si presentava completa di caricatore contenente alcune cartucce, ben lubrificata e pronta all'impiego. Da sottolineare che l'ogiva delle predette cartucce è del tipo blindata, ovvero presenta una maggiore potenzialità offensiva, capace di penetrare materiali che i proiettili senza blindatura non potrebbero. Sia l'arma che le munizioni sono state sottoposte a sequestro" prosegue la Benemerita.
"L'uomo è stato quindi accompagnato in caserma ove - specificano in conclusione i militi -, alla luce delle evidenze emerse, è stato dichiarato in stato d'arresto per poi essere associato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa di comparire dinnanzi al Tribunale per essere giudicato con la formula del rito direttissimo disposto dalla Procura della Repubblica di Avellino."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: