le notizie che fanno testo, dal 2010

Voucher: nessun passo indietro ma maggiore tracciabilità, dice Fabbri (PD)

"Il voucher è uno strumento importante per contrastare il lavoro nero e, per questo, non è opportuno ipotizzare alcun passo indietro", fa sapere in un comunicato Camilla Fabbri del Partito Democratico.

"Il voucher è uno strumento importante per contrastare il lavoro nero e, per questo, non è opportuno ipotizzare alcun passo indietro" afferma in un comunicato la senatrice del PD Camilla Fabbri.
"Quello che appare indispensabile, invece, - puntalizza però - è un intervento sul meccanismo di attivazione per eliminare le forme di abuso che potrebbero essere nascoste dietro il loro crescente utilizzo (+66%), su cui anche l'Inail ha lanciato l'allarme."
Spiega: "In particolare l'Istituto ha reso noto di aver certificato un incremento del 200% degli infortuni per i lavoratori inquadrati con voucher dopo l'estensione dei settori lavorativi di applicabilità."
La parlamentare chiarisce dunque: "Saggia dunque la decisione del governo di intervenire attraverso la modifica del decreto attuativo del Jobs Act per introdurre la tracciabilità, obbligando il datore di lavoro a comunicare per via telematica, preventivamente e con precisione, da quando e per quante ore si avvarrà della prestazione del determinato lavoratore."
"Si tratta di un tema importante che riguarda, stando al 2015, circa 1 milione e 400 mila lavoratori. - ricorda infine - Sul tema della sicurezza, però, si deve comunque ricordare che il decreto semplificazione attuativo del Jobs Act ha equiparato il lavoro con voucher, per le tutele di salute e sicurezza presenti nel decreto 81, al lavoro autonomo, quando i lavoratori voucheristi non prestano la loro opera a favore di imprenditori o professionisti, ed escludendo i piccoli lavori domestici a carattere straordinario (a priori non rientranti nelle norme di salute e sicurezza)."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: