le notizie che fanno testo, dal 2010

Ciao Bruno Giorgi: il Cagliari e il calcio lo salutano

"Se n'è andato in punta di piedi, come nel suo stile. Bruno Giorgi è scomparso all'età di 69 anni, ricoverato per un male incurabile", con queste parole il Cagliari, che gli ha voluto bene, saluta l'allenatore che lanciò Roberto Baggio e che portò i sardi sino alle semifinali di Coppa UEFA.

"Se n'è andato in punta di piedi, come nel suo stile. Bruno Giorgi è scomparso all'età di 69 anni, in una clinica di Reggio Emilia, dov'era ricoverato per un male incurabile", con queste parole il Cagliari saluta il tecnico che nel '93-94 portò i sardi sino alle semifinali di Coppa UEFA e "due anni dopo, il ritorno, chiamato dal Presidente Cellino a sostituire un totem come Trapattoni" salvando il Cagliari per poi appendere "la tuta al chiodo".
Bruno Giorgi, è stato un giocatore di Palermo e Reggiana e poi una carriera di allenatore seduto su diverse panchine tra cui quella di Empoli, Brescia, Fiorentina, Atalanta, Genoa e naturalmente Cagliari.
Fu Giorgi ha lanciare un giovane Roberto Baggio nel Vicenza ma dopo aver preso la decisione di lasciare ogni incarico "tagliò tutti i contatti con un mondo che non aveva mai sentito suo - continua il comunicato del Cagliari - Troppo duro e arrogante per un signore come lui, abituato a guardare la gente negli occhi. Un gentiluomo cresciuto nel rispetto delle persone, e un ottimo allenatore, cui mancò la ciliegina di un trionfo personale".
"Aveva voluto bene al Cagliari, e il Cagliari gli aveva voluto bene. Ciao mister", lo salutano tutti i sardi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: