le notizie che fanno testo, dal 2010

Addio a Cesare Maldini: il cordoglio del CONI

Sport italiano in lutto per la scomparsa di Cesare Maldini, l'indimenticato ex calciatore e allenatore della Nazionale si è spento il 3 aprile a Milano, all'età di 84 anni.

Sport italiano in lutto per la scomparsa di Cesare Maldini, l'indimenticato ex calciatore e allenatore della Nazionale si è spento il 3 aprile a Milano, all'età di 84 anni. "Il Presidente Giovanni Malagò, profondamente addolorato, ha espresso il cordoglio personale e dell'intero Comitato Olimpico Nazionale Italiano al figlio Paolo e a tutta la famiglia Maldini" diffonde in un comunicato il CONI.
Il Comitato olimpico nazionale italiano ricorda inoltre: "Maldini mosse i primi passi nella squadra della sua città, la Triestina, con cui esordì nel 1953 prima di passare l'anno dopo al Milan. Con i rossoneri, contribuì a mettere in bacheca quattro scudetti, una Coppa Latina e la prima storica Coppa dei Campioni del calcio italiano, sollevata a Wembley dopo aver battuto il Benfica di Eusebio. In Nazionale collezionò 14 presenze e disputò il Mondiale 1962 in Cile."
Viene evidenziato quindi: "Chiusa la carriera da calciatore nel Torino, iniziando il percorso da allenatore: nel 1980 entrò nei quadri tecnici federali nel ruolo di secondo di Bearzot in Nazionale, contribuendo al titolo mondiale del 1982 in Spagna."
"Nel 1986 gli fu affidata la guida della Nazionale Under 21 con la quale si laureò tre volte Campione d'Europa di categoria. Fu Ct della Nazionale Olimpica a Barcellona 1992, arrivando ai quarti di finale, e ad Atlanta 1996" si prosegue.
"Sempre nel 1996 la promozione alla Nazionale maggiore che guidò nel Mondiale '98 in Francia: dopo la sconfitta ai rigori ai quarti di finale con la Francia - si riferisce in conclusione -, Maldini rassegnò le proprie dimissioni. Nel 1996 il Settore Tecnico della FIGC gli aveva assegnato la Panchina d'oro alla Carriera."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: