le notizie che fanno testo, dal 2010

CNR: un laser per scoprire cosa nasconde la superficie di un dipinto

I ricercatori dell'Icvbc-Cnr di Milano e del Central Laser Facility hanno messo a punto un laser che permette di scoprire cosa nasconde la superficie di un dipinto, senza danneggiarlo. La Tecnica è basata sulla spettroscopia Raman.

I ricercatori dell'Icvbc-Cnr di Milano e del Central Laser Facility, STFC - RAL, Oxfordshire (UK) hanno messo a punto una tecnica basata sulla spettroscopia Raman in grado di analizzare in modo non distruttivo la stratigrafia di superfici policrome. In altre parole, un laser che permette di scoprire cosa nasconde la superficie di un dipinto, senza danneggiarlo. Il metodo deriva dalla tecnica SORS (Spatially Offset Raman Spectroscopy), che permette di identificare la composizione chimica di materiali "nascosti", situati millimetri o centimetri al di sotto della superficie. Fino ad oggi, tecnica SORS è stata utilizzata con successo in diversi campi, dalla medicina, all'industria farmaceutica, alla sicurezza negli aeroporti. Ora potrà essere applicata anche per la conservazione del patrimonio artistico. Il team ICVBC-STFC ha infatti esteso la tecnica SORS alla scala micrometrica, sviluppando il metodo micro-SORS. Come spiega il CNR, l'elaborazione matematica di diversi spettri Raman a fuoco sulla superficie e "defocalizzati" permette di isolare i segnali Raman puri dei singoli strati che costituiscono la stratigrafia dell'oggetto. Il team sta inoltre sviluppando la tecnica per poterla applicare anche ad altre problematiche nel campo dei beni culturali, quali la corrosione dei materiali metallici, il degrado dei materiali lapidei, i trattamenti conservativi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# aeroporti# CNR# industria# laser# Milano# ricercatori