le notizie che fanno testo, dal 2010

Termini Imerese per CGIL "intesa apprezzabile". Ma si aspetta Di Risio

Anche per la CGIL l'accordo di Termini Imerese è "apprezzabile" ma in sottofondo rimangono i dubbi di chi pensa che per il territorio il futuro industriale rimarrà incerto. Soprattutto perché gli "impegni" per il "dopo-Fiat" non sono scritti sul granito come qualcuno potrebbe pensare.

La soluzione presa per Termini Imerese soddisfa tutti compresa la CGIL che, con il segretario confederale della CGIL, Vincenzo Scudiere, commenta in modo positivo la trattativa per lo stabilimento: "Un'intesa apprezzabile e positiva perché risolve il problema degli incentivi, accompagnando alla pensione oltre 600 persone". Scudiere poi sottolinea che "è stato positivo il lavoro svolto dal ministro Passera e dallo stesso Ministero per costruire una soluzione basata sul rispetto degli interessi in campo". Il segretario confederale della CGIL sembra poi rispondere a chi ancora rimane scettico sul futuro industriale della zona. In previsione del prossimo incontro con Di Risio, Scudiere quasi mette le mani avanti: "Ora c'è bisogno che l'acquirente confermi tutte le disponibilità annunciate per avviare la produzione e rilanciare lo stabilimento di Termini Imerese".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# CGIL# lavoro# pensione# Termini Imerese