le notizie che fanno testo, dal 2010

Iran: in sciopero della fame sindacalisti arrestati. CGIL ne chiede rilascio

La CGIL al fianco dei due sindacalisti arrestati in Iran.

«La CGIL si unisce alla denuncia e alla mobilitazione internazionale promossa da 'Labourstart' e dalle federazioni sindacali internazionali dei trasporti e dell'educazione per la liberazione dei due sindacalisti iraniani, Esmail Abdi e Reza Shahabi, ripetutamente oggetto di un'azione repressiva e discriminatoria da parte delle autorità iraniane per la loro attività sindacale», dichiara in una nota il responsabile delle politiche europee ed internazionali del sindacato, Fausto Durante.
«Esmail e Reza - prosegue il dirigente sindacale - sono in sciopero della fame dopo l'ennesimo arresto, nonostante le loro precarie condizioni di salute dovute alle violenze subite nel corso di questi anni».
«Chiediamo alle autorità iraniane - conclude - il rilascio immediato dei due sindacalisti e di rispettare un diritto umano fondamentale, come la libertà di associazione».

© riproduzione riservata | online: | update: 22/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

argomenti correlati:
CGIL libertà violenze
social foto
Iran: in sciopero della fame sindacalisti arrestati. CGIL ne chiede rilascio
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI