le notizie che fanno testo, dal 2010

CETA apre ad agropirateria: no via libera a imitazioni, dice Murgia (FdI)

Bruno Murgia di Fratelli d'Italia contro la ratifica del CETA.

"Il trattato di libero scambio fra UE e Canada legittima la pirateria alimentare a danno dei prodotti italiani. Il CETA apre le porte all'italian sounding, le imitazioni dei nostri prodotti agro-alimentari ed enogastronimici: ben 250 denominazioni di origine (Dop/Igp) non godranno di alcuna tutela. Potremmo avere presto nelle nostre tavole il parmesan piuttosto che il parmigiano, di cui il trattato permette la commercializzazione", denuncia in una nota il deputato di Fratelli d'Italia Bruno Murgia, a margine della manifestazione organizzata dalla Coldiretti a Piazza Montecitorio contro la ratifica del CETA.

"La qualità alimentare, il diritto a sapere cosa stiamo mangiando - ha aggiunto - è un principio riconosciuto a livello internazionale. La contraffazione, la falsificazione e l'imitazione del Made in Italy alimentare nel mondo ha superato il fatturato di 60 miliardi di euro". "Il governo italiano, invece - evidenzia - ha deciso di accettare il via libera alle imitazioni che sfruttano i nomi delle tipicità nazionali, dall'Asiago alla Fontina, fino al Parmigiano, tradotto e commercializzato come Parmesan, appunto. Si tratta di difendere e rilanciare un'idea di sviluppo che punta alla sostenibilità: al cibo, alla salute, ai beni culturali, ai paesaggi, all'intelligente localismo che si afferma nei mercati". "L'agropirateria - ha concluso Murgia - danneggia il consumatore e l'intero Sistema Paese. Difendere i nostri prodotti significa difendere la nostra storia e il nostro futuro. Questo Trattato va modificato".

© riproduzione riservata | online: | update: 05/07/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
CETA apre ad agropirateria: no via libera a imitazioni, dice Murgia (FdI)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI