le notizie che fanno testo, dal 2010

Vespa: speciale pro-vita. Casini: Fazio Saviano forti coi deboli

Poiché Fabio Fazio e Roberto Saviano continuano a ribadire come per loro sia "inaccettabile" portare sul palco di Vieni via con me la "replica" dei comitati pro-vita, Bruno Vespa ha deciso di dedicare loro una puntata speciale tra mercoledì e giovedì prossimo.

Fabio Fazio e Roberto Saviano continuano a ribadire come per loro sia "inaccettabile" portare sul palco di Vieni via con me la "replica" dei comitati pro-vita, che dopo l'intervento di Beppino Englaro (che ha elencato alcuni principi di diritto sanciti dalla Corte di Cassazione in seguito alla vicenda di Eluana Englaro) e Mina Welby (moglie di Piergiorgio Welby) avevano chiesto di poter portare su un palco così importante anche le ragioni (o meglio gli elenchi) di chi invece non è d'accordo a praticare l'eutanasia.
Dopo anche l'appello del Papa Benedetto XVI che ha esortato "i protagonisti della politica e della comunicazione a fare quanto possibile per promuovere una cultura rispettosa della vita" Bruno Vespa Annuncia che tra mercoledì e giovedì prossimo ci sarà una puntata speciale di Porta a Porta "dedicata alle persone che vivono in uno stato vegetativo persistente, assistite da familiari che hanno cambiato completamente le loro abitudini di vita e di lavoro per stargli accanto" Questa volta dal salotto di Vespa, infatti, interverranno solo alcune associazioni che dalle pagine dell'Avvenire (il giorno dopo la seconda puntata di Vieni via con me) avevano chiesto di poter essere ascoltate.
Favorevole all'iniziativa di Bruno Vespa anche il sottosegretario alla Salute Eugenia Roccella che aveva invitato "Fini e Bersani, che sono stati ospiti della trasmissione di Fazio, e hanno elencato lì i loro valori di destra e di sinistra" ad "esprimersi su questa vicenda e di unirsi all'appello comune" cioè farli parlare perché è anche così che "si definiscono i valori di destra e di sinistra".
Il leader dell'UDC Pier Ferdinando Casini sembra avere invece una idea ben precisa sui conduttori di Vieni via con me, affermando: "Fazio e Saviano sono forti con i deboli e deboli con i forti". Ma ormai in Italia, chi si stupisce più.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: