le notizie che fanno testo, dal 2010

Brasile fuori. Felipe Melo protagonista in negativo

Brasile nel dramma. Fuori dal Mondiale ai quarti per opera dell'Olanda, che vola in semifinale dove incontrerà la vincente tra Ghana e Uruguay. Protagonista negativo di questa eliminazione è indubbiamente Felipe Melo, con un autogol e l'espulsione.

Brasile nel dramma. Fuori dal Mondiale ai quarti per opera dell'Olanda, che vola in semifinale dove incontrerà la vincente tra Ghana e Uruguay. Protagonista negativo di questa eliminazione è indubbiamente Felipe Melo, centrocampista della Juventus, con un autogol e l'espulsione.
Nel primo tempo le due squadre si mostrano subito molto aggressive. Il Brasile mette dentro il pallone al 7' con Robinho, ma il gol viene annullato per fuorigioco di Dani Alves sull'assist di Juan. Ma due minuti più tardi i verdeoro passano. Lo stesso Robinho infila dal limite Stekelenburg su grande assist di Felipe Melo con la difesa olandese non all'altezza della situazione. L'Olanda prova subito a reagire con Kuyt che impegna Julio Cesar. Gli "Orange" si fanno avanti con coraggio ma è Juan ad andare vicino al raddoppio per il Brasile, alzando di poco sulla traversa un cross di Dani Alves. L'Olanda a questo punto soffre le giocate di fino dei brasiliani.
Nel secondo tempo non viene operato nessun cambio. Il pareggio avviene al 52', sullo sviluppo della punizione per l'Olanda. E' Felipe Melo a deviare il pallone di testa e a insaccare nella sua porta, intralciando anche Julio Cesar autore peraltro di un non felicissimo intervento. Il Brasile va in confusione. Ci prova dal limite Kakà al 65' ma spedisce a lato. Al 67' l'Olanda raddoppia su azione d'angolo: Kuyt prolunga la palla di testa per Sneijder, che insacca, sempre di testa. Al 73' il "disatro Melo". Il centrocampista calpesta Robben e si fa espellere, lasciando il Brasile in dieci. Due minuti più tardi l'arbitro estrae un altro cartellino rosso. Ma stavolta per sbaglio. Volendo ammonire Oojer Nishimura non si accorge di aver preso in mano il cartellino sbagliato, facendo venire le palpitazione al giocatore olandese. Il Brasile attacca alla disperata, buttando in campo Nilmar al posto si Luis Fabiano. Una girata di Lucio viene deviata in angolo ma sul corner nessuno approfitta della palla che rimane pericolosamente davanti alla linea di porta, così che la difesa può riparare in angolo. All'83' l'Olanda non riesce a chiudere la partita, Julio Cesar para su Sneijder. Huntelaar, entrato da poco al posto di Van Persie, divora l'azione del 3-1. La partita termina, così come le idee di conquista del Brasile, strafavorito alla vigilia di questo Mondiale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Brasile# Felipe Melo# Ghana# Juventus# Olanda# Uruguay