le notizie che fanno testo, dal 2010

Brad Pitt e Angelina Jolie sposi. L'anello di diamante è Robert Procop

Brad Pitt regala un anello di fidanzamento ad Angelina Jolie, come promessa di matrimonio. I Brangelina si sposano, sempre attenti ai diritti umani. Il diamante al dito della Jolie è infatti certificato Robert Procop.

Non c'è ancora la conferma da parte dei diretti interessati ma solo quella del portavoce del gioielliere che ha realizzato l'anello di fidanzamento. A sposarsi presto, secondo le indiscrezioni riportate da The Hollywood Reporter, sono proprio gli ultimi irriducibili Brad Pitt e Angelina Jolie, che già da tempo accennavano alle continue richieste di matrimonio che arrivavano da parte dei loro figli. Il legame della coppia è ormai solido da anni, e da quanto si apprende Brad Pitt è già da diverso tempo che sta "lavorando" (almeno idealmente) all'anello di fidanzamento che ha poi regalato alla sua amata Angelina Jolie. L'attrice è stata infatti vista con l'anello al dito mercoledì 11 aprile nel corso di una visita privata alle gallerie cinesi del Los Angeles County Museum of Art, insieme al figlio adottivo Pax, originario del Vietnam.
"Posso confermare che, sì, Robert Procop ha effettivamente progettato un anello di fidanzamento per Angelina Jolie, in collaborazione con Brad Pitt" rivela a The Hollywood Reporter, appunto, il portavoce del gioielliere.
"Brad Pitt ha avuto una visione specifica per questo anello" spiega ancora il portavoce di Robert Procop, raccontando come l'attore abbia voluto "individuare un diamante di ottima qualità" che è stato tagliato in maniera personalizzata.
Qualcuno però potrebbe aver storto il naso nell'apprendere che la coppia abbia scelto proprio questa gemma per l'anello di fidanzamento, perché un diamante non è solo "per sempre" ma spesso anche "di sangue". I diamanti insanguinati sono quelli estratti "in una zona di guerra e venduti, in genere clandestinamente, per finanziare una insurrezione, gli sforzi di un esercito di invasione o sostenere le attività di un cosiddetto signore della guerra" (Wikipedia).
Una realtà che i Brangelina conoscono molto bene, e non solo per aver visto presumibilmente il film "Blood Diamond" con il collega Leonardo DiCaprio (per la regia di Edward Zwick).
Angelina Jolie è stata infatti nominata nel 2001 dall'UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) Ambasciatrice di Buona Volontà per il suo continuo impegno umanitario, mentre nel 2006 con Brad Pitt ha annunciato l'apertura di una loro fondazione, donando quell'anno ad organizzazioni come Global Action for Children e Medici Senza Frontiere un milione di dollari ciascuno. E se nel 2003 Angelina Jolie si è meritata il premio Citizen of the World Award nel 2007 ha ricevuto il Freedom Award, divenendo poi membro dell'organizzazione Council on Foreign Relations.
Se quindi Brad Pitt ha scelto Robert Procop come gioielliere di fiducia, che oltrettutto ha creato "The Style of Jolie" (http://www.robertprocop.com/index.php?page=jewels&catID=3), una collezione di gioielli dedicata (e in collaborazione) all'attrice, è perché certifica la provenienza dei gioielli.
Non è solo il "curriculum" di Robert Procop a rassicurare, essendo stato in passato anche a capo di Asprey e Garrard, la società britannica di gioielli della famiglia reale inglese, ma anche perché nel suo sito specifica che per i diamanti gli scambi avvengono "esclusivamente con quei paesi che sono membri del Kimberley Process Certification Scheme e The Kimberley Process, accordo di certificazione approvato dalle Nazioni Unite attraverso la Risoluzione dell'Assemblea Generale numero 55-56". La Robert Procop spiega che i "diamanti grezzi sono sottoposti, per poter essere così certificati, ad un attento esame sull'origine, per poter assicurare ai futuri possessori la certezza del fatto che i diamanti che acquistano non sono quelli che comunemente vengono denominati "diamanti di guerra", concludendo infine che la certificazione attesta che tali pietre preziose non sono servite per alimentare alcuna "violazione dei diritti umani".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: