le notizie che fanno testo, dal 2010

Piazza Affari: peggio di noi solo Grecia, da inizio anno -20 per cento

Per le Borse europee e non solo è stato un giovedì nero, con Piazza Affari che chiude in calo del 5,16% a 16.128 punti, e con lo spread Btp-Bund che continua a salire. Peggio di noi, dall'inizio dell'anno, solo la Grecia.

"I problemi di diffusione dell'indice Ftse Mib di oggi sono stati causati da ritardi nella distribuzione dei dati attraverso alcuni canali di informativa", spiega infine in una nota Borsa Italiana, per giustificare il guasto tecnico che ha portato Piazza Affari a chiudere senza comunicare il suo indice di riferimento. I mercati - conclude Borsa Italiana - hanno continuato a funzionare regolarmente" e infatti alla fine l'indice di riferimento della Borsa di Milano è arrivato, in calo del 5,16% a 16.128 punti, superando quindi dall'inizio dell'anno il 20%. Peggio di noi solo la Grecia, con il suo 29,1%. Intanto lo spread Btp-Bund continua a salire, raggiungendo quota 390,2 punti base. Non va certo meglio per le altre Borse, da Wall Street a Parigi, da Madrid a Francoforte passando per Londra. Tutte le piazze chiudono in picchiata. Insomma, il futuro, oltre che questo giovedì, sembra essere sempre più nero, soprattutto visto che "i rischi di contagio influenzano le scelte degli investitori istituzionali europei orientandoli in favore delle attività ritenute meno rischiose, in primo luogo i titoli pubblici tedeschi a scapito del debito sovrano dei titoli degli altri Paesi", come afferma alle Camere il premier Silvio Berlusconi, che però assicura che "il Paese è solido". O "in solido"?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: