le notizie che fanno testo, dal 2010

Blockbuster in bancarotta. Chapter 11 non per filiali italiane

Blockbuster va verso la bancarotta e stamane ha presentato davanti corte di New York domanda per ricorrere al "Chapter 11", per affidarsi ad un'amministrazione controllata e cercare di ristrutturare l'azienda da capo.

Verso fine agosto il "Los Angeles Times" aveva anticipato che il colosso incontrastato del videonoleggio Blockbuster Video avrebbe chiesto verso metà settembre una istanza di fallimento e che avrebbe chiesto la protezione del "Chapter 11". E oggi arriva la conferma dell'esatta indiscrezione lanciata un paio di settimane fa.
Blockbuster va verso la bancarotta e stamane ha presentato davanti corte di New York domanda per ricorrere al suddetto "Chapter 11", per affidarsi ad un'amministrazione controllata e cercare di ristrutturare l'azienda da capo.
L'obiettivo è quello di ridurre da il suo debito da un miliardo di dollari a circa 100 milioni e "continuare a trasformare il proprio modello di business e andare incontro alle preferenze dei nostri clienti".
Pare che Blockbuster non abbia retto alla di Netfilx, Coinstar e Redbox Dvd.
In una nota Blockbuster Italia comunica che le filiali e i franchisee italiani non avranno alcuna interruzione riguardo le forniture di beni e servizi, poiché non sono incluse nei procedimenti del "Chapter 11", tranquillizzando per ora tutti i lavoratori della catena.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Blockbuster# Italia# Los Angeles# New York