le notizie che fanno testo, dal 2010

RIM: PlayBook tablet, quando il Blackberry sfida l'iPad

Ok il tablet è servito, e finalmente l'iPad ha un concorrente diretto: il PlayBook. RIM sorprende ancora una volta per eleganza e prestazioni di un nuovo gioello che affiancherà al Blackberry nella battaglia contro Apple.

Dopo le indiscrezioni di cui vi avevamo già parlato ecco che ieri sera c'è stato il grande annuncio: RIM avrà il suo tablet e il suo nome è PlayBook.
In occasione di "The 2010 Blackberry Developer Conference" la tre giorni a San Francisco che riunisce gli sviluppatori dell'azienda canadese, è stato presentato ieri ciò che da subito è stato battezzato "l'anti iPad" il cui nome in codice, come si mormorava negli scorsi giorni, era "Black Pad".
La presentazione in stile Apple ha visto il PlayBook in funzione tra le mani di Mike Lazaridis, Presidente e co-Ceo di RIM che ha presentare questo bel tablet che ha tutte le carte in regola per essere un bestseller.
Brevemente, rimandando ad un articolo più specifico dedicato alle specifiche e alle caratteristiche del RIM PlayBook, il tablet pensato dagli ingegneri del Blackberry ha uno scermo di 7 pollici (quindi più piccolo e maneggevole dell'attuale iPad) e pesa solamente 400 grammi. Il sistema operativo è il Qnx ed avrà incorporato anche Bluetooth e WiFi ma dovrà per ora essere collegato ad un Blackberry per operare nella telefonia mobile.
La prima impressione da parte della stampa internazionale è di grande eccitazione visto che il tablet di RIM sembra essere la vera (e più comoda) alternativa all'iPad anche perché apre ad Adobe Flash. Migliaia di sviluppatori Adobe di tutto il mondo aspettavano una mossa del genere che spalanca le porte a migliaia di applicativi che sfruttano questa "piattaforma" tecnologica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: