le notizie che fanno testo, dal 2010

Blackberry: prossimo black-out negli Emirati Arabi

Problemi per gli utenti Blackberry negli Emirati Arabi e forse in futuro anche in Arabia Saudita e in India. I motivi? Sicurezza nazionale, ovviamente.

Problemi per gli utenti Blackberry negli Emirati Arabi e forse in futuro anche in Arabia Saudita e in India. Si sta infatti allargando la schiera dei governi contro la società canadese produttrice di smartphones che non solo produce il famoso Blackberry ma che gestisce anche totalmente la sua rete di servizi. Il fatto che Rim usi una "rete proprietaria" criptata, non come i suoi diretti concorrenti come Nokia o Apple, si sta rivelando un serio grattacapo per la "Research In Motion" fondata a Waterloo in Ontario (Canada) nel 1984. Il problema deriva dal fatto che i governi desiderano come sempre "ascoltare i dati" per motivi di "sicurezza nazionale" e quando non possono farlo agevolmente tendono semplicemente a "oscurare" i servizi. Gli Emirati Arabi sembra infatti che a partire dall' 11 ottobre bloccheranno alcune attività dei Blackberry perché "non conformi alla legge nazionale" e quindi per motivi di "sicurezza nazionale", ovviamente.
Molti utenti già temono che ci saranno problemi con sms, email, applicazioni multimediali, chat, videoconferenze, servizi push, che per chi abita o è in viaggio negli Emirati significa semplicemente buttare via il Blackberry. Anche l'Arabia Saudita avrebbe annunciato il blocco dei servizi per la piattaforma Rim e l'India ci starebbe seriamente pensando. Per tutti gli altri paesi e per qualsiasi marca di telefono vale la pena di rivedere il film "Nemico pubblico" (titolo originale: Enemy of the State) del 1998 con Will Smith, Gene Hackman, Jon Voight.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: