le notizie che fanno testo, dal 2010

Bilderberg: partecipa anche Google e Microsoft. Arrestati 3 attivisti

Sono già tre gli attivisti arrestati per aver protestato sotto la sede del Bilderberg , tra cui un veterano e un ragazzo che stava solo attraversando la strada. Tra i partecipanti anche Google e "l'acerrima nemica" Microsoft.

Quest'anno l'apparato di sicurezza messo in atto per proteggere la rappresentanza dell'elite mondiale che si riunisce fino al 3 giugno per l'annuale conferenza del Bilderberg è più imponente che mai.
Mentre in Italia il fatto che Enrico Letta, vice segretario di un partito che nel nome stesso vanta di essere "democratico", partecipa ad un incontro segreto dove si discute e si decide non si sa bene che cosa, non desta scalpore, negli Stati Uniti qualche voce fuori dal coro monocorde ancora resiste.
E infatti è dagli States che giungono indiscrezioni e notizie.
Le indiscrezioni riguardano il tema di discussione di quest'anno del Bilderberg, e comincia a far riflettere il fatto che tra i partecipanti, oltre ai nostrani Franco Bernabè, Fulvio Conti, John Elkann, Lilli Gruber e non ultimo Enrico Letta, figurino anche Eric Schmidt, presidente esecutivo di Google, Craig J. Mundie, Chief Research Strategy Officer di Microsoft Corporation, e Reid Hoffman, co-fondatore e presidente esecutivo di LinkedIn, oltre a Peter Thiel, capo della Clarium Capital, società co-fondatrice di PayPal ma anche tra le prime ad aver investito in Facebook.
La notizia più preoccupante, invece, oltre al fatto che praticamente nessun media mainstream si sta occupando del Bilderberg, è che si contano già alcuni arresti tra gli attivisti che protestano davanti alla sede dove si sta svolgendo l'incontro della "crema" dei potenti, a Chantilly appunto, Virginia (USA).
Tra gli arrestati anche un attivista veterano, stando a quanto riportano quei media statunitensi che seguono la conferenza, spesso in prima linea, tanto da poter affermare che quest'anno il livello di repressione in termini di sicurezza attorno al Bilderberg è elevatissimo.
L' attivista è stato arrestato, come da video su Youtube, per aver ripreso l'avanzare delle lussuose auto (dentro la quale ci sarebbe potuto essere anche Enrico Letta o Lilli Gruber) che si preparavano ad entrare all'interno della residenza che ospita il Bilderberg 2012.
Dopo l'arresto di un altro manifestante intento a fotografare il passaggio delle auto, un terzo attivista è stato invece arrestato solamente perché reo di aver attraversato la strada , come dimostra un altro video postato su Youtube.
Sembra evidente come questi arresti vengano quindi compiuti per cercare di intimidire le altre centinaia di manifestanti presenti per protestare contro il Bilderberg, tanto che anche il Washington Times ha riferito che ad un suo fotografo è stato spiegato dalla polizia che "ogni tentativo di avvicinarsi all'edificio si tradurrebbe in arresto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: