le notizie che fanno testo, dal 2010

Totò Cuffaro: amici miei anche in liste M5S Sicilia di Beppe Grillo

Totò Cuffaro, intervistato da Servizio Pubblico di Michele Santoro, rivela che in Sicilia ci sarebbero "amici eletti esattamente in tutte le liste, comprese anche in quelle di Beppe Grillo". Partita la caccia all'ex cuffariano.

A vincere realmente alle elezioni regionali della Sicilia è stato l'astensionismo visto che "oltre il 53% dei siciliani non ha votato" sottolinea anche Salvatore Cuffaro, detto Totò, ex presidente della Regione siciliana dal 2001 al 2008 e condannato a 7 anni di carcere (che sta scontando a Rebibbia) per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra nel processo 'talpe alla Dda'. Totò Cuffaro, intervistato da Servizio Pubblico di Michele Santoro, spiega che questo forte astensionismo sarebbe dovuto al fatto che la Sicilia "non si è riconosciuta in un'idea, perché piuttosto che un'idea della politica qui abbiamo visto alleanze che potessero servire a vincere", ringraziando scherzosamente di aver avuto "l'interdizione dai pubblici uffici" perché in tal modo si è "levato dall'imbarazzo" visto che avrebbe avuto "grande difficoltà a scegliere tra questi presidenti". Come è noto, alle elezioni regionali siciliane è stato eletto governatore Rosario Crocetta, del Pd in coalizione con l'Udc, mentre terzo dopo Nello Musumeci (Pdl, La Destra) è arrivato il grillino Giancarlo Cancelleri, anche se primo partito in Sicilia è stato il MoVimento 5 Stelle di Beppe Grillo.

"Ho avuto poco fa l'opportunità di leggere gli eletti - rivela quindi Totò Cuffaro a Servizio Pubblico - mi pare di aver capito che di amici eletti ce ne siano esattamente in tutte le liste, comprese anche in quelle di Grillo".
Chi c'è di Beppe Grillo che è un ex cuffariano?
chiede incuriosita la giornalista, ma Totò Cuffaro, da buon democristiano, glissa: "Non possiamo fare nomi, è giusto non farne ma le assicuro...".
E' gente che ha militato accanto a lei?
, insiste la giornalista di Servizio Pubblico. "Assolutamente sì" conferma infine Totò Cuffaro.

E' iniziata quindi la caccia, soprattutto in Rete, al presunto ex cuffariano tra gli eletti del MoVimento 5 Stelle della Sicilia, che sono: Giancarlo Cancelleri (Caltanissetta); Matteo Mangiacavallo (Agrigento); Angela Foti e Francesco Cappello (Catania); Antonio Venturino (Enna); Claudia La Rocca, Salvatore Siragusa e Giorgio Ciaccio (Palermo); Vanessa Ferreri (Ragusa); Stefano Zito (Siracusa); Valentina Palmieri e Sergio Troisi (Trapani) e Valentina Zafarana (Messina).

Totò Cuffaro
, commentando l'avventura politica appena iniziata in Sicilia del MoVimento 5 Stelle , spiega: "Beppe Grillo ha cominciato adesso, diamo tempo anche a chi è stato eletto in Sicilia tra i grillini di misurarsi con la realtà siciliana - aggiungendo - Diamoci un appuntamento tra qualche anno, se anche loro vivranno purtroppo di questa condizione che la politica siciliana ti offre, e tireremo un giudizio". Infine, l'ex Presidente della Regione Sicilia risponde ad una battuta del capo politico del MoVimento 5 Stelle che a Messina avrebbe detto che "Totò Cuffaro è uscito dal carcere (per un permesso concordato dai giudici, ndr) che è una meraviglia di persona, così come quell'altro, Lele Mora, anche lui dimagritissimo. Vanno nelle beauty farm e le paghiamo noi...".
Totò Cuffaro
ricorda quindi che "il carcere non ti priva solo della libertà ma del respiro lungo della vita" precisando: "Ci manca il fiato, il carcere ti spezza il fiato e Beppe Grillo invece, che di fiato ne ha tanto, qui dentro rischierebbe di vederselo spezzato, quindi io non gliela auguro questa beauty farm a Grillo".

Giancarlo Cancelleri, del MoVimento 5 Stelle, dopo l'intervista a Totò Cuffaro realizzata da Servizio Pubblico scrive su Facebook:
"Credo sia doveroso rispondere alle parole pronunciate da Salvatore Cuffaro, durante una intervista a 'Servizio Pubblico', in cui diceva che tra i nostri eletti ci sono persone vicine a lui. Queste parole possono scalfire l'immaginazione di chi non conosce me e i quattordici cittadini eletti all'ARS. Davanti all'assurdo di certe parole non ci resta che dire che la grande caratteristica del MoVimento 5 Stelle è quella di essere animato da persone che in Sicilia hanno deciso di rimanere nella propria terra per rimediare ai disastri fatti da gente come Cuffaro. Noi rimedieremo ai danni fatti da questi signori qui. Siamo una forza decuffarizzante!".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: