le notizie che fanno testo, dal 2010

Pizzarotti a Parma perde assessore. Ma su Rete Beppe Grillo tutto tace

Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, perde un assessore, perché si è scoperto che una società dell'architetto nominato all'urbanistica è stata dichiarata fallita. Ma da Beppe Grillo tutto tace.

"L'architetto Bruni rinuncia alla nomina di assessore. A fronte delle polemiche sollevate circa la figura dell'architetto Bruni, lo stesso ha deciso, di comune accordo con il sindaco (Pizzarotti, Movimento 5 Stelle, ndr), di rinunciare alla nomina di assessore alla urbanistica, per garantire la serena prosecuzione della attività politico amministrativa della amministrazione comunale". E' un breve comunicato diffuso dal Comune di Parma ha decretare la fine di una imbarazzante vicenda per il MoVimento 5 Stelle di Beppe Grillo, portata alla luce dalla Gazzetta di Parma, tramite il suo sito internet, che ha rivelato come una società dell'architetto Roberto Bruni, la Thauma sas con sede a Collecchio, è stata dichiarata fallita dal tribunale di Parma nel 2011.
Nella e-mail che "denunciava" il fatto si leggerebbe infatti: "Ma il sindaco ha letto bene il curriculum del nuovo assessore Bruni? E lui ha fatto presente che ha alle spalle il fallimento della sua Thauma sas a causa del quale tante famiglie ancora oggi piangono per aver perduto quanto investito con immensi sacrifici?".
Sul curriculum dell'architetto, pubblicato mercoledì dal Comune di Parma, non c'era invece alcun cenno riguardo al fallimento.
"Ieri mi ha chiamato Beppe Grillo e mi ha detto 'non preoccuparti di quello che scrivono e dicono. Vai avanti serenamente e continua a lavorare bene' ", spiega il sindaco di Parma, e rispondendo sul come sia stato possibile nominare Bruni senza accorgersi di questa "macchia" nel suo passato, Federico Pizzarotti sottolinea che i curriculum "possono non contenere tutto, ma l'atto di dimissioni dimostra che siamo pronti a prendere le decisioni ed il sistema è valido" chiedendo "di non giudicare a priori" cosa sta facendo il MoVimento 5 Stelle perché "le cose non si fanno e non si cambiano dal giorno alla notte".
Nemmeno un commento sulla vicenda, però, sul blog di Beppe Grillo, "sede" del MoVimento 5 Stelle, e nemmeno nella pagina interna del sito dedicata al Movimento o sul sito "Parma5stelle.it", nonostante il fatto che dovrebbe essere la Rete ad unire ed informare tutti i grillini, e non solo, in ogni parte d'Italia, come d'altronde viene descritto anche ne "Il futuro della politica" immaginato dalla Casaleggio Associati .
Questa volta infatti, gli italiani per sapere cosa sta succedendo a Parma si sono dovuti "accontentare" di leggere gli articoli scritti da quei giornalisti così poco amati da Beppe Grillo , come sembra evicersi dal suo editoriale de "La Settimana" numero 73.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: