le notizie che fanno testo, dal 2010

Blog Beppe Grillo, Defranceschi: non condivido le parole di Favia

Giovanni Favia che in un fuori onda ha messo in dubbio la "democrazia interna" del MoVimento 5 Stelle è stato minacciato da morte. Sul blog di Beppe Grillo, che pochi giorni ga ha scritto "Favia non ha più la mia fiducia", appare un posto di Andrea Defranceschi che spiega di "non condividere le parole" del collega.

Mentre Giovanni Favia riceve in Rete delle minacce di morte per le critiche mosse contro il cofondatore del MoVimento 5 Stelle Gianroberto Casaleggio nel fuori onda di PiazzaPulita, sul blog di Beppe Grillo, che pochi giorni fa ha "sfiduciato" il suo consigliere regionale, non appare nessun messaggio di sostegno ma nella sezione "Il commento" viene trascritta una intervista di Andrea Defranceschi, consigliere regionale del M5S in Emilia Romagna. Il nome di Andrea Defranceschi è salito agli onori della cronaca nel corso delle passate feste natalizie, quando il consigliere del MoVimento 5 Stelle firmò una risoluzione per chiedere al presidente Vasco Errani di impegnarsi per il salvataggio del quotidiano l'Unità. Appena la notizia è giunta alle orecchie di Beppe Grillo, sul blog apparve un mini post dove il comico asseriva: "Il 2012 non sarà del tutto negativo. Porterà in dono anche la chiusura di molti giornali finanziati con soldi pubblici, veri cani da guardia dei partiti. Se qualche esponente del Movimento 5 Stelle la pensa diversamente non è un problema. Il Pdmenoelle lo accoglierà subito tra le sue braccia". Ma nonostante l'allora "delusione" per le parole di Beppe Grillo, Defranceschi fa un passo indietro sulla risoluzione ma non dal MoVimento 5 Stelle.
Ed oggi torna a parlare dal blog di Beppe Grillo per rendere noto di "non condividere le parole di Favia". Andrea Defranceschi nel suo intervento sottolinea che "una delle cose peggiori che ha detto, che hanno fatto più male a chi sul territorio si dà da fare sono stati sicuramente i discorsi sugli infiltrati di Casaleggio, perché non esistono", pur ammettendo che "ci sono persone che possono avere un atteggiamento più o meno fideistico nei confronti di Casaleggio o Grillo, ma questo avviene in tutte le associazioni umane". Anche se forse qualcuno potrebbe pensare che in un movimento dove si proclama che "uno vale uno" il fideismo è l'ultimo atteggiamento che si dovrebbe riscontrare. Defranceschi continua poi evidenziando come comunque Giovanni Favia abbia "sollevato un problema di democrazia all'interno del MoVimento, che è un dibattito che c'è in rete". Ciò che sembra volere Favia, però, è che si vada anche oltre, il dibattito.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: