le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo vuole Commissioni permanenti per evitare le elezioni?

Beppe Grillo, invece di rispondere alle polemiche sorte sul blog intorno al nome di Romano Prodi uscito alle Quirinarie, torna a parlare delle Commissioni permanenti, e sembra criticare la possibilità di nuove elezioni. Beppe Grillo e il MoVimento 5 Stelle, infatti, sembravano convinti di un governissimo PD-PDL, magari per poi denunciare l'inciucio.

Beppe Grillo pubblica un nuovo post, che non va a rispondere alla polemica montata proprio sul suo blog dopo che dalle Quirinarie è uscito il nome di Romano Prodi, ma continua a polemizzare per il fatto che non sono state istituite le Commissioni permanenti. La polemica potrebbe ormai sembrare per qualcuno sterile, visto che è stato spiegato in ripetute occasioni che l'avvio delle Commissioni permanenti senza la nascita di un governo equivarrebbe ad un mero simulacro. Ma Beppe Grillo insiste, spiegando che in realtà l'obiettivo ultimo è "disinnescare il MoVimento 5 Stelle". In realtà, potrebbe pensare qualcuno, i pentastellati sono riusciti a "disinnescarsi" tranquillamente da soli, visto che fino a qualche giorno fa hanno avuto persino la possibilità di governare l'Italia riportando "il Parlamento, e quindi il popolo italiano, alla sua centralità", come afferma Beppe Grillo oggi dal suo blog. Ma il MoVimento 5 Stelle di fatto ha scelto volontariamente di andare all'opposizione, ed ora pare lamentarsi di essere solo una forza di minoranza, che non ha i numeri per far valere le proprie posizioni. Ma dal post di Beppe Grillo sembra emergere anche una nuova preoccupazione. Finora Beppe Grillo e il MoVimento 5 Stelle, infatti, erano convinti, e persino sembravano auspicare, la nascita di un governo PD-PDL, che avrebbe messo in Parlamento i pentastellati nella posizione di denunciare l'inciucio. Il governissimo, però, sembra sempre più distante, ed ecco che Beppe Grillo paventa criticamente lo scioglimento delle Camere dopo l'elezione del nuovo Presidente della Repubblica. "L'economia non aspetta" denuncia Beppe Grillo dal suo blog, e forse anche molti degli elettori di febbraio del MoVimento 5 Stelle, alcuni dei quali sembrano aver già deciso di mutare alle prossime elezioni il proprio voto per non ricreare ancora una situzione di stallo in Parlamento, generata anche dalla chiusura dei "grillini".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: