le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo vs Sallusti: quando coi talk show si perdevano voti e credibilità

Sul blog di Beppe Grillo oggi è Alessandro Sallusti ad essere indicato come "giornalista del giorno", perché sul giornale rivolge un appello ai "colleghi che conducono i programmi televisivi (...) di smetterla di fare da «utili idioti» ai grillini che vogliono apparire in tv ma rifiutano di stare in studio a confrontarsi con gli ospiti in nome di una superiorità razziale". Eppure, nel 2012 Beppe Grillo scriveva: "Partecipare ai talk show fa perdere voti e credibilità".

Nonostante l'ovvio attacco sul blog di Beppe Grillo che lo indica come il "giornalista del giorno", l'appello di Alessandro Sallusti su Il Giornale ai "colleghi che conducono i programmi televisivi (...) di smetterla di fare da «utili idioti» ai grillini che vogliono apparire in tv ma rifiutano di stare in studio a confrontarsi con gli ospiti in nome di una superiorità razziale" come scrive appare da molti, anche telespettatori, comprensibile. C'è infatti probabilmente chi non capisce perché, a parte la sottomissione all'audience, i conduttori dei cosiddetti talk show (politici e non) debbano cambiare le regole del programma solo per evitare che i parlamentari del MoVimento 5 Stelle abbiano in studio un "contraddittorio" con gli altri ospiti, come si raccomanda anche ieri Massimo Giletti a L'Arena. In un minipost dell'8 maggio 2012, sul blog Beppe Grillo scriveva: "Se il MoVimento 5 Stelle avesse scelto la televisione per affermarsi, oggi sarebbe allo zero qualcosa per cento. Partecipare ai talk show fa perdere voti e credibilità non solo ai presenti, ma all'intero MoVimento. Nei talk show il dibattito avviene con conduttori di lungo corso e con le mummie solidificate dei partiti. C'è l'omologazione con il passato. Che senso ha confrontarsi con Veltroni o con Gasparri in prima serata? Più che spiegarlo e ribadirlo non posso fare. Comunque chi partecipa ai talk show deve sapere che d'ora in poi farà una scelta di campo". Da allora, qualcosa sembra essere cambiato del MoVimento 5 Stelle. Partecipare ai talk show forse non fa più perdere così tanti voti. E per la credibilità, basta il monologo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: