le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo: spero che ci sarà un accordo tra PD e PDL

Il MoVimento 5 Stelle non appoggia nessun partito e non favorisce la creazione di un governo ma Beppe Grillo spera "che ci sarà un accordo tra PD e PDL". Per poi proporre un mondo "dove saremo un po' più poveri ma un po' più contenti".

"La Digos ha detto che non ha mai visto cose così, cioè estremisti di destra ed estremisti di sinistra abbracciati insieme a gridare in piazza", uniti nel voto al MoVimento 5 Stelle. E' così che Beppe Grillo spiega ad una Tv turca come ha convinto le persone a votare per il MoVimento 5 Stelle, che rivela essere solo "un format". Beppe Grillo ribadisce che "questo Paese è fallito dal punto di vista economico, politico, sociale" e propone di "azzerare tutto". Anche se poi afferma: "Spero che ci sarà un accordo tra PD e PDL" spiegando che questa infatti è solo "una manfrina. Ora devono fare un accordo alla luce del sole e sanno che se fanno un accordo alla luce del sole sono morti politicamente, e allora devono dire 'siamo costretti a farlo' perché Grillo ed il MoVimento 5 Stelle crea l'ingovernabilità".

Qualcuno potrebbe quindi scorgere in queste parole di Beppe Grillo la vera tattica del MoVimento 5 Stelle, che rifiuta ogni alleanza di governo in attesa di far "morire politicamente" i due maggiori partiti. Una volta "morti", il MoVimento 5 Stelle potrà così magari prendersi il 100% del Parlamento, come ha auspica Beppe Grillo . Ma per realizzare cosa? Alla tv turca il capo politico del MoVimento 5 Stelle rivela anche: "Vogliamo essere più ricchi o più felici? Noi proponiamo un mondo adesso, diverso, dove saremo un po' più poveri, forse tra 4 o 5 anni, ma un po' più contenti". Ancora più poveri di quanto attesta drammaticamente proprio oggi la Confcommercio, con 615 nuovi poveri al giorno dal 2006 al 2011 per un totale di 4 milioni nel 2013?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: