le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo "medium" di Casaleggio Associati? Programma fino al 2054

Il MoVimento 5 Stelle vince a Parma, o è Beppe Grillo? Prossima tappa sono le politiche. Un video della Casaleggio Associati prevede il "futuro della politica" fino al 2054.

Beppe Grillo conquista Parma. E' questo il titolo che campeggia un po' su tutti i media, nonostante ad essere diventato sindaco del comune dell'Emilia Romagna è Federico Pizzarotti del MoVimento 5 Stelle. Ma i quotidiani non sbagliano, perché nonostante Pizzarotti cerchi di spiegare che Beppe Grillo è solo "come un aratro: con le sue provocazioni spacca la terra, mentre noi iscritti al movimento lo seguiamo per seminare. E' un portavoce, un megafono, non un leader politico vecchia maniera", è evidente per molti l'anomalia che c'è dietro il MoVimento 5 Stelle.
Beppe Grillo non è solo la faccia del MoVimento 5 Stelle, ma è il suo "proprietario", in quanto, per esempio, è "l'unico titolare dei diritti d'uso" del simbolo del "non partito" e della "non associazione" che porta il suo nome e il dominio del suo blog (anzi, da un po' di tempo a questa parte magazine con tanto di pubblicità AdSense di Google).

Cosa bisogna aspettarsi allora dal MoVimento 5 Stelle? Beppe Grillo da Twitter cinguetta entusiasta per il risultato di Parma annunciando: "Dopo Stalingrado ora ci aspetta Berlino!" e ancora "E adesso riprendiamoci questo disgraziato Paese". Il prossimo obiettivo di Beppe Grillo (e di conseguenza del MoVimento 5 Stelle) è infatti la conquista del Parlamento.
D'altronde "tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale" sancisce l'articolo 49 della Costituzione italiana. Il primo problema quindi che dovrà risolvere il MoVimento 5 Stelle per candidarsi alle politiche è forse quello di definire la natura giuridica dello stesso, considerato il fatto che è una " 'non associazione' " che "non ha una durata prestabilita", come si legge nel "Non Statuto".
Il secondo problema, quello tra l'altro che periodicamente si ripresenta anche all'interno dei cosiddetti partiti tradizionali, è il "metodo democratico" con cui verranno scelti i candidati alle politiche, soprattutto se rimarrà in vigore il Porcellum e quindi, di conseguenza, rendere trasparente la struttura decisionale che sta alla base del MoVimento 5 Stelle.
Struttura di cui fa parte la Casaleggio Associati, che come scrive anche il comico genovese sostiene da anni il blog di Beppe Grillo .
Come si legge sul sito della Casaleggio Associati, "l'obiettivo della società è di sviluppare in Italia una cultura della Rete attraverso studi originali, consulenza strategica, articoli, libri, newsletter, seminari sulla Rete".
Sul suo canale di Youtube, però, si trova anche un interessante video che spiega nel dettaglio, addirittura fino al 2054, "Il futuro della politica" visto dalla Casaleggio Associati ( Gaia - The future of politics ).
Nel video (in inglese ma con possibilità di visualizzare i sottotitoli in italiano grazie al servizio di traduzione di Youtube) viene infatti descritta quella che sembra la visione politica della Casaleggio Associati, e cioè "Gaia, un Nuovo Ordine Mondiale" che nasce il 14 agosto (stesso giorno della fine della Seconda Guerra Mondiale) ma del 2054, dove "ogni uomo è cittadino del mondo, soggetto alla stessa legge".
Naturalmente, ad aver "guidato il cambiamento" è "internet". Nel video viene quindi predetto che nel 2018 il mondo sarà "diviso in due principali aree", e cioè il buon Occidente con la sua "democrazia diretta e del libro accesso a internet" e le cattive "Cina, Russia e Medio Oriente" che avrebbero "dittature orwelliane" (loro!) e naturalmente "accesso ad internet sotto controllo".
Il video della Casaleggio Associati prevede quindi che nel 2020 inizierà la "Terza Guerra Mondiale" che durerà addirittura 20 anni, ma ciò non sembra essere descritto come un "male" e questo perché verranno distrutti "i simboli dell'Occidente", e cioè "Piazza San Pietro, Notre-Dame de Reims, Sagrada Familia". Non è chiaro (o forse lo è anche troppo) il perché i "simboli dell'Occidente" da distruggere vengano riassunti con altrettanti simboli della Chiesa Cattolica.
Questa "visionaria" Terza Guerra Mondiale porterà anche alla "riduzione della popolazione mondiale ad un miliardo di persone". Naturalmente, nel 2040 l'Occidente (distruggendo i suoi simboli) vince e "la democrazia della Rete trionfa".
Cosa succederà a quel punto? La Casaleggio Associati sembra avere le idee molto chiare anche in questo successivo passaggio: "Movimenti dal basso nascono in tutto il mondo per gestire i problemi locali...Il pianeta è diviso in centinaia di comunità collegate alla Rete. Nel 2047 ciascuno ha la sua identità in un social network mondiale creato da Google chiamato Earthlink".
Ma non solo. Il video della Casaleggio Associati continua spiegando che "per esistere devi stare in Earthlink o non esisti" mentre "nel 2050 BrainTrust, un'intelligenza sociale collettiva permette alle persone di risolvere problemi complessi".
Infine, si arriva al 2054 quando verranno indette le "prime elezioni mondiali in Rete" per "un Governo Mondiale chiamato Gaia", e dove "ogni essere umano può diventare presidente" e "controllare le azioni del governo tramite la Rete".
Nel video viene quindi specificato che "in Gaia partiti, politica, ideologie, religioni scompaiono" perché "l'uomo è l'unico fautore del proprio destino".
Il video si chiude con l'immagine di un cervello 3D che starebbe a rappresentare il "sapere collettivo" che "è la nuova politica", una specie di Landru di Star Trek (data stellare 3156.2) la cui "filosofia" è in questa frase magistralmente esposta: "Voi sarete assorbiti, la vostra individualità si confonderà nella stessa unità di Dio, e amalgamandovi al comune essere del Corpo voi troverete la felicità e il godimento, voi farete l'esperienza del Dio assoluto".
La Casaleggio Associati rivela infine che la voce narrante dell'intero video è quella dell'avatar di Herbert Marshall McLuhan , il celebre sociologo canadese che ipotizza sul fatto che "il mezzo tecnologico che determina i caratteri strutturali della comunicazione produce effetti pervasivi sull'immaginario collettivo, indipendentemente dai contenuti dell'informazione di volta in volta veicolata".
A questo punto qualcuno si potrebbe quindi essere chiesto se Beppe Grillo è il "medium" del "messaggio" della Casaleggio Associati, sempre parafrasando McLuhan, soprattutto quando si legge nel programma nazionale del MoVimento 5 Stelle la proposta di "una cittadinanza digitale per nascita".
Altri potrebbero invece aver riflettuto sul fatto che la Casaleggio Associati fa sopravvivere alla Terza Guerra Mondiale proprio Google (che oltretutto ha appena ricevuto dall'UE un avviso ad adottare misure che eliminino i rischi di abuso di posizione dominante), e che addirittura associa al marchio del colosso di Mountain View un prodotto ben specifico, e cioè Earthlink (stesso nome di un'azienda che aveva partecipato in partnership con Google ad un progetto che intendeva coprire con un linea wireless gratuita l'intera San Francisco).
Tutti aspetti e interrogativi a cui Beppe Grillo, e di conseguenza il MoVimento 5 Stelle, dovrà prima o poi dar risposta, soprattutto se a chiederlo saranno i suoi elettori.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: