le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo in TV e radio: una sorpresa prima delle elezioni 2013

Nonostante la "potenza" della Rete anche Beppe Grillo sembra dover arrendersi al mezzo mediatico televisivo. Nel corso del suo Tsunami Tour annuncia infatti che "l'ultima settimana della campagna elettorale andrà in tv". Dove e intervistato da chi ancora non è chiaro, anche se qualcuno vorrebbe vedere (e sentir parlare) un candidato M5S anziché un comico.

A qualcuno probabilmente rimbomberà ancora in testa il monito di Beppe Grillo dopo l'apparizione di Federica Salsi a Ballarò, rea di cercare "l'orgasmo nei salotti dei talk show" come scriveva il capo politico del MoVimento 5 Stelle. In un post Beppe Grillo infatti chiariva ai "dummies" che "non sono 'vietate' interviste di eletti del M5S trasmesse in televisione per spiegare le attività di cui sono direttamente responsabili" ma che "è fortemente sconsigliata (in futuro sarà vietata) la partecipazione ai talk show condotti abitualmente da giornalisti graditi o nominati dai partiti, come è il caso delle reti RAI, delle reti Mediaset e de La7". Come riporta Il Messaggero, "a margine della tappa di Ravenna del suo Tsunami Tour" Beppe Grillo avrebbe però annunciato: "Faremo una sorpresa, l'ultima settimana della campagna elettorale vado in tv, vedremo dove, sceglieremo una radio e un programma tv".

Un dietrofront del leader del MoVimento 5 Stelle? In realtà no, visto che Beppe Grillo non è (e non sarà) un "eletto del M5S" e probabilmente non sceglierà uno dei "talk show condotti abitualmente da giornalisti graditi o nominati dai partiti" per la sua apparizione televisiva e in radio. In base a che criteri sceglierà la trasmissione televisiva e radiofonica non è ancora chiaro, e anche se il comico è probabilmente più "avvezzo" alle telecamere ed ai microfoni a qualcuno piacerebbe probabilmente sentire invece esprimersi i futuri "dipendenti" degli italiani, come definisce i parlamentari il MoVimento 5 Stelle, visto che saranno loro a metterci la faccia alla Camera e al Senato. E qualcuno spera non solo quella.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: