le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo: il blog beppegrillo.it "è un sito deberlusconizzato"

Il blog più importante d'Italia si "deberlusconizza". Beppe Grillo sul suo sito non parlerà più di Berlusconi. "Cancellato l'elefante, si cancellerà d'incanto anche la merda collaterale" scrive Grillo. Ma non è uno scherzo o semplice "filosofia", è meccanica quantistica.

E' molto interessante la svolta di Grillo che, come sempre non è banale. Anzi, è molto coraggiosa e politicamente dirompente. Beppegrillo.it diventa un sito "deberlusconizzato", facendo il verso al cartello "Comune denuclearizzato" che una volta era di moda mostrare all'entrata dei paesi. Deberlusconizzare beppegrillo.it significa, per il web italiano, togliere un bel pezzo (in percentuale) nell'evocazione quotidiana del "nome-incantesimo" Silvio Berlusconi. Politicamente, come primo risultato, nessuno potrà più accusare Grillo di "campare" alle spalle di Berlusconi, nessuno potrà più dire che i "grillini" vogliono solamente "il male" di Silvio perché Berlusconi, come figura mitologica, semplicemente non esisterà più. Nel post "Sito deberlusconizzato" (http://is.gd/GBe8l5) non a caso Grillo scrive: "Per tenere in vita l'elefante è necessario continuare a parlarne, farne il centro dell'universo. Cancellato l'elefante, si cancellerà d'incanto anche la merda collaterale che viene prodotta a ritmo continuo". Il fatto che Grillo abbia scritto queste parole, che qualche potente avrà giudicato senz'altro come folli, dovrebbe invece far preoccupare il mondo politico legato a Berlusconi. Per le più ardite teorie quantistiche beppegrillo.it che è una grossa "fetta di realtà" nel web (e quindi nella vita delle persone), potrebbe aver mosso "l'ordine implicito delle cose" accelerando l'entropia del mondo berlusconiano.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# moda# Silvio Berlusconi# universo# web