le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo: dopo Sky, annulla anche incontro con Coldiretti

Dopo aver annulato l'intervista con Sky Tg24, Beppe Grillo annulla anche un incontro fissato con la Coldiretti per parlare de "L'Italia che vogliamo". Beppe Grillo, finora, non posticipa l'incontro e neanche manda al suo posto un altro portavoce del MoVimento 5 Stelle.

Ai tete-à-tete Beppe Grillo sembra essere davvero allergico. Dopo aver annullato, con pochissimo preavviso e senza spiegazioni (anche agli attivisti del MoVimento 5 Stelle) l'intervista a Sky Tg24, ecco che Beppe Grillo fa saltare anche un incontro organizzato con la Coldiretti. La Cordiretti, infatti, in questi ultimi giorni ha incontrato i leader dei maggiori partiti che si presentano alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013. La Coldiretti ha invitato i leader del Partito Democratico, di Sinistra Ecologia e Libertà, del Popolo della libertà, della Lega Nord, di Scelta Civica, dell'Unione di Centro, di Rivoluzione Civile e del MoVimento 5 Stelle per discutere il documento "L'Italia che vogliamo" stilato dall'associazione e le strategie che le varie forze in campo vogliono promuovere in difesa di beni comuni come il cibo, l'acqua, il suolo, l'agricoltura. Il 6 febbraio la Coldiretti ha incontrato il vicepresidente del PD Enrico Letta, l'11 febbraio Nichi Vendola di SEL, il 12 febbraio Pier Ferdinando Casini dell'UDC, il 13 febbraio Mario Monti di Scelta Civica, il 14 febbraio Roberto Maroni della Lega Nord, il 15 febbraio Silvio Berlusconi del PDL e il 18 febbraio Antonio Ingroia di Rivoluzione Civile.

Il 22 febbraio era il turno di Beppe Grillo, quale portavoce del MoVimento 5 Stelle, come scrive la Cordiretti (anche se in realtà ne è il capo politico). Ma l'associazione oggi rende noto che Beppe Grillo le ha comunicato che "a causa degli impegni che lo attendono per la manifestazione conclusiva del 22 febbraio a Roma non potrà partecipare all'incontro organizzato con la Coldiretti nello stesso giorno". Una assenza giustificata, quindi, ma ciò che potrebbe far riflettere è che Beppe Grillo, finora, non sembra aver dato la sua disponibilità a posticipare l'incontro, che quindi attualmente di fatto salta del tutto. Inoltre, Beppe Grillo avrebbe potuto mantenere l'impegno preso con la Coldiretti mandando all'incontro un candidato o un altro portavoce del MoVimento 5 Stelle, visto che la forza del M5S si dovrebbe basare sull'uno vale uno. Ma non solo a parole.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: