le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo: blog sotto attacco hacker. Ma non c'è rivendicazione

Beppe Grillo conferma che "blog è sotto attacco hacker", respinti però poco dopo. Al contrario, quindi, di quanto successe a giugno quando "qualche Anonymous" mandò tango down per il blog, il sito della Casaleggio Associati e TzeTze.it, con tanto di rivendicazione.

"Vi confermo che il blog è sotto attacco hacker. Stiamo cercando di respingerlo" cinguetta Beppe Grillo su Twitter, ed infatti poco dopo il magazine di Beppe Grillo è di nuovo attivo, senza troppe ripercussioni. Al contrario di quanto successe l'8 giugno scorso, quando gli Anonymous misero tango down per diverse ore non solo il blog di Beppe Grillo, ma anche l'"aggregatore" TzeTze.it e il sito della Casaleggio Associati,con tanto di rivendicazione. Ma poco dopo quell'attacco hacker, Beppe Grillo affermava che in realtà l'oscuramento del blog "NON era opera di Anonymous" chiedendo quindi "aiuto alla Rete, e ovviamente anche ad Anonymous, per identificare il gruppo che ha bloccato il sito". Su Twitter però gli anonita, invece, confermavano che l'attacco era opera "di qualche 'Anonymous' Italiano", e da quel momento qualcuno probabilmente cominciò ad intuire che anche tra gli anonimi c'era chi era più anonimo degli altri, orwellianamente. Oggi, invece, l'attacco al blog di Beppe Grillo non è stato rivendicato da nessun gruppo hacker, e sicuramente non dagli Anonymous, almeno finora. A meno che non sia, quindi, opera di un lupo solitario, cosa sia successo al sito del leader del MoVimento 5 Stelle appare un mistero. Anche se su Twitter c'è già chi grida al "gomblotto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: