le notizie che fanno testo, dal 2010

Scala Santa imbrattata: sconcerto nella Capitale

Nuovo vergognoso atto di vigliaccheria dei soliti ignoti contro il Papa Benedetto XVI: la Scala Santa a Roma, vicino a Piazza San Giovanni è stata imbrattata da scritte ingiuriose proprio contro il Papa nella notte del primo luglio.

Nuovo vergognoso atto di vigliaccheria dei soliti ignoti contro il Papa Benedetto XVI: la Scala Santa a Roma, vicino a Piazza San Giovanni è stata imbrattata da scritte ingiuriose proprio contro il Papa nella notte del primo luglio.
Il Campidoglio con un comunicato del Sindaco Gianni Alemanno condanna l'"ennesimo gesto da imbecilli che cercano la ribalta mediatica con atti di assoluta inciviltà che hanno profanato la Scala Santa, un luogo santo e caro ai romani e ai pellegrini che vengono nella nostra città da tutto il mondo".
Il Cardinale Agostino Vallini, vicario di Roma, condanna e deplora "le infamanti scritte apparse la scorsa notte sul sagrato e all'ingresso del complesso della Scala Santa rivolte alla persona del Santo Padre Benedetto XVI". Le scritte sono state rimosse la mattina presto grazie all'intervento dell'Ufficio per il Decoro urbano mentre sul posto era presente la gendarmeria vaticana che ha scoperto le scritte nella notte. La Scala Santa, secondo la tradizione sarebbe la scala stessa salita da Gesù, trasportata a Roma da Flavia Giulia Elena, madre di Costantino I, nel 326 d.C.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: