le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa si dimette, Cattolici in Movimento: ciò sproni i credenti

Papa lascia il Pontificato, e la notizia riempie le pagine dei giornali e dei social network, anche se relativamente pochi hanno percepito la sensibilità e la "morale" del gesto di Benedetto XVI. Cattolici in Movimento ricorda che "la decisione di Papa Benedetto XVI di rinunciare al pontificato rappresenta una grande lezione di umiltà e rigore morale per tutti".

Papa Benedetto XVI si dimette e ciò ha suscitato scalpore in tutto il mondo, ma non tutti hanno colto la "delicatezza" del gesto del Santo Padre, uomo da sempre descritto come riservato, mite e timido. Il Presidente dell'Associazione Cattolici in Movimento Luigi Cerciello, riflette sulla rinuncia al Pontificato di Papa Ratzinger come una lezione morale per tutti. "La decisione di Papa Benedetto XVI di rinunciare al pontificato rappresenta una grande lezione di umiltà e rigore morale per tutti - afferma Cerciello -, dai credenti ai laici, dai governanti in carica ai tanti che aspirano alla titolarità del pubblico potere. Rimette il proprio mandato di successore di Pietro il più grande leader spirituale dei tempi odierni, autentico e fondamentale baluardo dei valori cristiani contro le derive morali cui la modernità si è sovente rivelata permeabile. Nell'accogliere con dolore l'annuncio della sua scelta, sicuramente sofferta, esprimiamo tutta la nostra sentita gratitudine a questo grande Pastore, che ha costantemente illuminato e scosso le nostre coscienze di fedeli impegnati nella vita pubblica e il cui gesto rivela ancora una volta e con forza che il suo orizzonte ultimo è sempre stato il bene della Chiesa Universale". Il Presidente di Cattolici in Movimento osserva anche il "contesto" in cui le dimissioni di Papa Benedetto XVI vengono date. "E' particolarmente significativo che l'annuncio della decisione del Papa ricada in un momento storico in cui i valori e i temi più cari alla comunità cristiana sono di fatto emarginati dall'attenzione pubblica - continua Luigi Cerciello -. L'auspicio è che il suo gesto assai coraggioso diffonda il bisogno socialmente condiviso di ancorare ogni ruolo pubblico a logiche di spirito di servizio e senso di responsabilità, spronando i credenti ad un più incisivo impegno per la salvaguardia dei principi irrinunciabili della fede cattolica".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Chiesa# cristiani# Papa Benedetto# Papa