le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa celebra il volontariato, ma non basta solo il "servizio tecnico"

Papa Benedetto XVI celebra messa davanti a 100mila fedeli a Freiburg, in conclusione del suo viaggio apostolico in Germania. Nell'omelia il Santo Padre sottolinea la differenza tra la Chiesa del "dire" e quella del "fare" e omaggia il volontariato cattolico. A cui però serve sempre, in più, "l'amore".

Erano oltre 100mila nella spianata dell'aeroporto turistico di Freiburg in Germania a partecipare alla Santa Messa celebrata da Papa Benedetto XVI e dai Vescovi delle 27 diocesi della Repubblica Federale di Germania. Numeri da concerto rock che non cessano di stupire quegli osservatori che avevano pronosticato per il "pastore tedesco" l'incomunicabilità come fil rouge del pontificato, soprattutto con le masse. E invece Papa Benedetto XVI non solo ha un successo esponenziale tra i fedeli, ma riesce sempre nell'intento di spiegare concetti teologici difficili con parole semplici e dirette. Così anche in questa omelia che chiude il suo viaggio apolstolico in Germania, il Santo Padre, meditando sul vangelo in cui Gesù "drasticamente" risponde ai sommi sacerdoti e agli anziani del popolo di Israele che ""I pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio. Giovanni infatti venne a voi sulla via della giustizia, e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto. Voi, al contrario, avete visto queste cose, ma poi non vi siete nemmeno pentiti così da credergli" (Mt 21,31-32)", specifica: "Tradotta nel linguaggio del tempo, l'affermazione potrebbe suonare più o meno così: agnostici, che a motivo della questione su Dio non trovano pace; persone che soffrono a causa dei loro peccati e hanno desiderio di un cuore puro, sono più vicini al Regno di Dio di quanto lo siano i fedeli "di routine", che nella Chiesa vedono ormai soltanto l'apparato, senza che il loro cuore sia toccato da questo, dalla fede". Ma il Santo Padre sottolinea: "Così, la parola deve far riflettere molto, anzi, deve scuotere tutti noi. Questo, però, non significa affatto che tutti coloro che vivono nella Chiesa e lavorano per essa siano da valutare come lontani da Gesù e dal Regno di Dio. Assolutamente no!" e prende spunto per ringraziare il mondo del volontariato che è proprio dell'apostolato cattolico. Dice Papa Benedetto XVI che "piuttosto è questo il momento per dire una parola di profonda gratitudine ai tanti collaboratori impiegati e volontari, senza i quali la vita nelle parrocchie e nell'intera Chiesa sarebbe impensabile. La Chiesa in Germania ha molte istituzioni sociali e caritative, nelle quali l'amore per il prossimo viene esercitato in una forma anche socialmente efficace e fino ai confini della terra. A tutti coloro che si impegnano nella Caritas tedesca o in altre organizzazioni, oppure che mettono generosamente a disposizione il loro tempo e le loro forze per incarichi di volontariato nella Chiesa, vorrei esprimere, in questo momento, la mia gratitudine e il mio apprezzamento". Ma il Santo Padre si sofferma sull'importanza dei "modo" di dare una mano al prossimo: "Tale servizio richiede innanzitutto una competenza oggettiva e professionale. Ma nello spirito dell'insegnamento di Gesù ci vuole di più: il cuore aperto, che si lascia toccare dall'amore di Cristo, e così dà al prossimo, che ha bisogno di noi, più che un servizio tecnico: l'amore, in cui all'altro si rende visibile il Dio che ama, Cristo". Per questo il Papa invita alla riflessione: "Allora interroghiamoci, anche a partire dal Vangelo di oggi: come è il mio rapporto personale con Dio, nella preghiera, nella partecipazione alla Messa domenicale, nell'approfondimento della fede mediante la meditazione della Sacra Scrittura e lo studio del Catechismo della Chiesa Cattolica? Cari amici, il rinnovamento della Chiesa, in ultima analisi, può realizzarsi soltanto attraverso la disponibilità alla conversione e attraverso una fede rinnovata". Come sempre l'intera omelia di Papa Benedetto XVI è disponibile sul sito della Santa Sede (http://is.gd/JnKN63).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: