le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Benedetto XVI: "scegliere la sobrietà come stile di vita"

Il Natale si avvicina e, in tempo d'Avvento, Papa Benedetto XVI fa un appello ai fedeli perché la venuta di Gesù bambino sia celebrata con sobrietà: "Mentre ci prepariamo al Natale, è importante che rientriamo in noi stessi e facciamo una verifica sincera sulla nostra vita", dice il Santo Padre.

Nella seconda domenica di Avvento Papa Benedetto XVI affacciato finestra del suo studio nel Palazzo Apostolico su Piazza San Pietro, ha introdotto la preghiera mariana dell'Angelus con un "invito" alla sobrietà dei cristiani, cominciando dal prossimo Natale. Prendendo spunto dalle letture della liturgia di questa domenica e dalle figure "che hanno avuto un ruolo preminente nella preparazione della venuta storica del Signore Gesù: la Vergine Maria e san Giovanni Battista", il Santo Padre ha ricordato 'lo stile' di Giovanni Battista descritto nel Vangelo di Marco. Dice il Santo Padre nell'introdurre l'Angelus: "Incominciando dall'aspetto esterno, Giovanni viene presentato come una figura molto ascetica: vestito di pelle di cammello, si nutre di cavallette e miele selvatico, che trova nel deserto della Giudea (cfr Mc 1,6). Gesù stesso, una volta, lo contrappose a coloro che 'stanno nei palazzi dei re' e che 'vestono con abiti di lusso' (Mt 11,8). Lo stile di Giovanni Battista dovrebbe richiamare tutti i cristiani a scegliere la sobrietà come stile di vita, specialmente in preparazione alla festa del Natale, in cui il Signore – come direbbe san Paolo – 'da ricco che era, si è fatto povero per voi, perché voi diventaste ricchi per mezzo della sua povertà' (2 Cor 8,9)". Papa Benedetto XVI osserva inoltre che l'"appello di Giovanni va dunque oltre e più in profondità rispetto alla sobrietà dello stile di vita" e sottolinea quanto esso "chiama ad un cambiamento interiore, a partire dal riconoscimento e dalla confessione del proprio peccato". Il Papa quindi invita i fedeli ad un Natale che innanzitutto si celebri 'interiormente': "Mentre ci prepariamo al Natale, è importante che rientriamo in noi stessi e facciamo una verifica sincera sulla nostra vita - dice il Santo Padre -. Lasciamoci illuminare da un raggio della luce che proviene da Betlemme, la luce di Colui che è 'il più Grande' e si è fatto piccolo, 'il più Forte' e si è fatto debole". Le parole di Papa Benedetto XVI, nella versione integrale, sono disponibili sul sito della Santa Sede (http://is.gd/SPkyVx).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: