le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Benedetto XVI: Olimpiadi siano vera esperienza di fraternità

Il Papa all'Angelus augura che le Olimpiadi di Londra siano "una vera esperienza di fraternità tra i popoli della Terra" e sottolinea quanto "la Chiesa Cattolica guarda ad esse con particolare simpatia e attenzione". Un augurio alla luce del Vangelo della Domenica, dove Gesù è il "buon Pastore".

Papa Benedetto XVI questa domenica, dopo la recita dell'Angelus dal balcone del Cortile interno del Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo, prima di salutare i fedeli presenti, ricorda il prossimo appuntamento sportivo mondiale: le Olimpiadi di Londra 2012. Dice il Santo Padre: "Tra qualche giorno avrà inizio, a Londra, la XXX edizione dei Giochi Olimpici. Le Olimpiadi sono il più grande evento sportivo mondiale, a cui partecipano atleti di moltissime nazioni, e come tale riveste anche un forte valore simbolico. Per questo la Chiesa Cattolica guarda ad esse con particolare simpatia e attenzione. Preghiamo affinché, secondo la volontà di Dio, i Giochi di Londra siano una vera esperienza di fraternità tra i popoli della Terra".
Un appello alla luce del Vangelo di questa domenica in cui il Santo Padre ha meditato su Gesù "buon Pastore" e sul maligno che "cerca sempre di rovinare l'opera di Dio, seminando divisione nel cuore umano, tra corpo e anima, tra l'uomo e Dio, nei rapporti interpersonali, sociali, internazionali, e anche tra l'uomo e il creato".
I Giochi della XXX Olimpiade inizieranno dal 27 luglio e si chiuderanno il 12 agosto 2012. La capitale britannica sarà la prima città ad aver ospitato per tre volte un'Olimpiade estiva (1908, 1948 e 2012).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: