le notizie che fanno testo, dal 2010

Benedetto XVI: ecumenismo e i "quattro cardini" della vita cristana

Nell'introduzione all'Angelus Papa Benedetto XVI ricorda ai cristiani la necessità di rimanere uniti e la Settimana di Preghiera per l'Unità dei Cristiani che porterà anche a "una sessione di incontro della Commissione per il dialogo teologico tra la Chiesa Cattolica e le Antiche Chiese Orientali".

Papa Benedetto XVI ha introdotto l'Angelus di domenica 23 gennaio con parole che invitano all'unità dei cristiani. Il Santo Padre ricorda infatti che "In questi giorni, dal 18 al 25 gennaio, si sta svolgendo la Settimana di Preghiera per l'Unità dei Cristiani. Quest'anno essa ha per tema un passo del libro degli Atti degli Apostoli, che riassume in poche parole la vita della prima comunità cristiana di Gerusalemme: 'Erano perseveranti nell'insegnamento degli apostoli, nella comunione, nello spezzare il pane e nelle preghiere'. E' molto significativo che questo tema sia stato proposto dalle Chiese e Comunità cristiane di Gerusalemme, riunite in spirito ecumenico. Sappiamo quante prove debbono affrontare i fratelli e le sorelle della Terra Santa e del Medio Oriente. Il loro servizio è dunque ancora più prezioso, avvalorato da una testimonianza che, in certi casi, è arrivata fino al sacrificio della vita".
Papa Benedetto XVI nella sua introduzione alla preghiera mariana ricorda che il fondamento della vita cristiana si basa su "quattro cardini": "la vita fondata sulla fede degli Apostoli trasmessa nella viva Tradizione della Chiesa, la comunione fraterna, l'Eucaristia e la preghiera. Solo in questo modo, rimanendo saldamente unita a Cristo, la Chiesa può compiere efficacemente la sua missione, malgrado i limiti e le mancanze dei suoi membri, malgrado le divisioni, che già l'apostolo Paolo dovette affrontare nella comunità di Corinto".
E difatti il Santo Padre continua ricordando la seconda Lettura biblica di questa domenica, dove l'apostolo Paolo dice: "Vi esorto, fratelli ad essere tutti unanimi nel parlare, perché non vi siano divisioni tra voi, ma siate in perfetta unione di pensiero e di sentire".
Ed è proprio sul tema dell'unione cristiana e dell'ecumentismo che Papa Benedetto XVI ricorda "il richiamo sempre attuale del Vangelo di oggi: 'Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino'. Il serio impegno di conversione a Cristo è la via che conduce la Chiesa, con i tempi che Dio dispone, alla piena unità visibile. Ne sono un segno gli incontri ecumenici che in questi giorni si moltiplicano in tutto il mondo. Qui a Roma, oltre ad essere presenti varie Delegazioni ecumeniche, inizierà domani una sessione di incontro della Commissione per il dialogo teologico tra la Chiesa Cattolica e le Antiche Chiese Orientali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: