le notizie che fanno testo, dal 2010

Benedetto XVI: crisi propaga disoccupazione e precarietà

"La conseguenza più evidente della recente crisi finanziaria globale sta nel propagarsi della disoccupazione e della precarietà - afferma Benedetto XVI alla 46esima Settimana sociale dei cattolici italiani - che spesso impedisce ai giovani di radicarsi nel proprio territorio".

"E' necessario che tutti i soggetti istituzionali e sociali si impegnino nell'assicurare alla famiglia efficaci misure di sostegno, dotandola di risorse adeguate e permettendo una giusta conciliazione con i tempi del lavoro", sostiene Papa Benedetto XVI in occasione della 46esima Settimana sociale dei cattolici italiani, sotto l'egida della Cei.
Benedetto XVI continua specificando che "la conseguenza più evidente della recente crisi finanziaria globale sta nel propagarsi della disoccupazione e della precarietà, che spesso impedisce ai giovani di radicarsi nel proprio territorio, quali protagonisti dello sviluppo" e per questo invita affinché possa sorgere "una nuova generazione di cattolici, persone interiormente rinnovate che si impegnino nell'attività politica senza complessi d'inferiorità".
Per il Papa questo è "l'obiettivo a cui deve tendere un cammino di formazione intellettuale e morale che, partendo dalle grandi verità intorno a Dio, all'uomo e al mondo, offra criteri di giudizio e principi etici per interpretare il bene di tutti e di ciascuno".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: