le notizie che fanno testo, dal 2010

Belen e Stefano: odio il finto moralismo nel Paese di Tinto Brass

Belen e Stefano stanno benissimo, la storia d'amore prosegue e per questo, afferma la showgirl argentina, non comprende "il finto moralismo" italiano, visto che questo è il Paese di Tinto Brass.

Belen Rodriguez non ha ancora "voglia di fare la finta brava ragazza" e accetta "responsabilità e rischi" riguardo le proprie scelte, di vita come d'amore, ma sembra esserci proprio una cosa che non sopporta dell'Italia, e cioè "il finto moralismo".
Dopo che il gossip su Belen e Stefano De Martino è scoppiato, sulla bella argentina sono piovuti solo "fischi" (letteralmente), anche se lei ci tiene a precisare non solo che "per le storielle non mi metterei a fare casino" ma anche che con il ballerino di Torre Annunziata "sta benissimo", come rivela al Corriere.it. Belen infatti lascian intendere che la loro storia Emma Marrone e Stefano De Martino "l'avevano conclusa ancora prima" che lei si abbandonasse tra le braccia del ballerino.
Proprio per questo, aggiunge Belen Rodriguez: "Odio il finto moralismo, mi fa tristezza la gente che punta il dito a prescindere, senza pensare che tutti hanno avuto problemi".
"Se vedono Belen mangiare un gelato devono dire che ha avuto la dissenteria - porta come esempio emblematico la showgirl argentina - Persino la Fornero è intervenuta sulla farfallina (http://is.gd/4JcxsM): è assurdo, assurdo nel Paese di Tinto Brass...".
Qualcuno potrebbe obiettare che in realtà l'Italia non è certamente solo la patria di Tinto Brass, che se tale affermazione potrebbe far intuire in che misura il Bel Paese è percepito all'estero.
Belen comunque tira dritta per la sua strada perché, conclude, è "un'argentina di campagna che ha vissuto con le mucche, i cavalli e le pecore e il successo non mi deve rubare la vita".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: