le notizie che fanno testo, dal 2010

Belen Rodriguez presto precaria: alla Tim non basta il sex appeal

In periodo di crisi mondiale anche Belen Rodriguez rischia di diventare una precaria (tralasciando il fatto che ha già un contratto per la conduzione del Festival di Sanremo). Gli spot della Tim non fanno vendere e quindi l'argentina potrebbe perdere il posto.

In periodo di crisi mondiale anche l'affascinante Belen Rodriguez rischia il posto. Sembra infatti che da quando la Tim abbia investito negli spot con Belen, non solo le vendite non sarebbero cresciute ma addirittura diminuite.
Secondo una ricerca del Corriere delle Comunicazioni, il pubblico e quindi i probabili clienti Tim, "fuggirebbero" appena incappano nella pubblicità con la bella argentina.
"Molti dei clienti storici di Telecom, in particolare le famiglie, non hanno gradito la scelta della showgirl in qualità di testimonial. E ciò si è tradotto in fuoriuscite di clienti verso operatori concorrenti" riferirebbe una fonte interna all'azienda, come riporta La Repubblica.
In realtà le nuove agenzie di stampa chiamate per rilanciare il marchio non sembrano voler eliminare Belen Rodriguez come testimonial. La Tim dovrebbe invece ripensare al soggetto pubblicitario, visto che gli spot spesso presentano storie incomprensibili e sketch non troppo esilaranti, nonostante la partecipazione anche di Christian De Sica, contornate da jingle spesso irritanti, tanto che a rimanere impressa non è l'immagine del prodotto ma più che altro le forme della procace Belen.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: