le notizie che fanno testo, dal 2010

Paul McCartney confessa: non fu Yoko Ono a dividere i Beatles

Non fu Yoko ma Allen a dividere i Beatles. Il nuovo manager Allen Klein secondo Sir Paul McCartney è stato il vero motivo dello scioglimento dei Beatles. Yoko Ono quindi viene assolta, quarant'anni dopo, dalla colpa di aver fatto dividere i Fab Four. La confessione a David Frost, colui che fece cadere Nixon.

Un luogo comune caro a generazioni di amanti dei Beatles cade rovinosamente dopo le "tardive" confessioni di Sir James Paul McCartney: non fu Yoko Ono a far separare la band. La notizia esplosiva, se non fosse arrivata quarant'anni dopo, è stata fornita direttamente da McCartney al cospetto di una delle più grandi firme del giornalismo televisivo mondiale, ossia quel David Frost che nel 1977 fece vuotare il sacco definitivamente a Richard Nixon davanti alle telecamere. In una lunga intervista Frost congela l'attimo della separazione dei Fab Four facendo tornare alla memoria di Paul McCartney, quasi come in una seduta psicanalitica, la verità sulla fine del gruppo. "Non è stata certo lei a dividerci", dice McCartney a proposito di Yoko Ono, dato che "la band si stava già separando", aggiunge. Secondo Paul McCartney i Beatles erano ormai sulla strada del divorzio e "per John era arrivato il momento di andarsene e avrebbe certamente lasciato la band in un modo o nell'altro". Certo, Paul McCartney non nasconde il fatto che la presenza di Yoko Ono all'epoca lo irritasse non poco quando "presenziava" alle session di registrazione dei Beatles, ma della giapponese di Tokyo il bassista di Liverpool apprezza ora anche quel quid che fece innamorare John Lennon. "Una parte del suo fascino era dato dal suo essere 'avant garde', dalla sua visione del mondo", ha detto su Yoko Ono Paul McCartney, sottolineando che "fece vedere a John un altro modo di essere che per lui era una prospettiva attraente". Per comprendere quanto Yoko Ono potesse essere "vicina" all'adorato marito anche quando si esibiva, è utile vedere un video emblematico del The Mike Douglas Show del febbraio 1972 quando John Lennon si esibiva con Chuck Berry . Il motivo dello scioglimento dei Beatles non fu quindi di una donna, ma di un manager. Se si vuole, un'altro topoi del rock. Il nuovo manager Allen Klein fu secondo Paul McCartney la vera pietra dello scandalo: "Mi ritrovai a litigare con quelli che erano i miei amici per la pelle, gli amici di tutta una vita. Ma io volevo combattere Klein". Non a caso si dice che fu proprio Allen Klein, scomparso nel 2009, a suggerire il velenoso parallelo contro McCartney tra "Yesterday" e "Another Day" in "How Do You Sleep?" di John Lennon.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: