le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Ratzinger auguri ad Obama: libertà e giustizia risplendano in USA

Papa Benedetto XVI in un messaggio d'auguri per la sua rielezione "assicura le sue preghiere a Dio perché lo assista nelle sue altissime responsabilità di fronte al Paese e alla comunità internazionale". E nei tweet di auguri per Barack Obama non mancano le benedizioni dei "fan", entusiasti di riaverlo come Presidente degli USA per "four more years".

Barack Obama è raggiante, forse più dei tempi in cui incarnava quel Change che diventò un fenomeno mediatico globale. Con un cinguettio su Twitter il 6 novembre 2012 Obama annuncia così la sua vittoria: "Four more years" . Messaggio emblematico accompagnato da una foto dove il Presidente rieletto abbraccia sua moglie. Una vittoria sofferta quella di Barack Obama che più che contro Mitt Romney ha dovuto lottare con la "precedente immagine" elettorale di se stesso e con la delusione delle speranze di donne e uomini che vedevano in lui l'occasione di un cambiamento epocale. La chiave della vittoria di Barack Obama, secondo alcuni osservatori, starebbe infatti, da parte dell'elettorato, più nell'aver votato "il meno peggio" tra i due sfidanti che una conferma convinta del primo presidente afroamericano. Su Twitter migliaia di persone fanno gli auguri al Presidente rieletto, spesso citando Dio per il dovuto ringraziamento. Uno per tutti il messaggio di Paula Campbell che twitta: "Bless u and your family... You are a true example of what can God can do... Im honored and blessed to have u as my president;-)". E a proposito di benedizioni, anche Papa Ratzinger invia i suoi migliori auguri a Barack Obama, ovviamente non via Twitter ma attraverso la Nunziatura Apostolica a Washington. La Santa Sede fa infatti sapere che Papa Benedetto XVI ha inviato un messaggio al Presidente degli Stati Uniti dove "fa i suoi auguri al Presidente per il nuovo mandato, e assicura le sue preghiere a Dio perché lo assista nelle sue altissime responsabilità di fronte al Paese e alla comunità internazionale e affinché gli ideali di libertà e giustizia che hanno guidato i fondatori degli Stati Uniti d'America continuino a risplendere nel cammino della nazione". Preghiere di tutti che serviranno per evitare la "tradizione del secondo mandato" dei Presidenti USA che, di solito, attivano una politica militare più aggressiva e delle scelte per così dire "più disinvolte", dato che non si ha più "rielezione" davanti a sé. Il Direttore della Sala Stampa Padre Federico Lombardi ha commentato il contenuto del messaggio del Papa. Dice Padre Lombardi: "Come tutti sappiamo, il compito del Presidente degli Stati Uniti è un compito di immensa responsabilità non solo per il suo grande Paese, ma per tutto il mondo, dato il ruolo degli Stati Uniti sulla scena internazionale. Perciò tutti auguriamo al Presidente Obama, riconfermato oggi nella sua funzione dalle elezioni appena compiute, di rispondere alle attese che si rivolgono verso di lui dai suoi concittadini, perché possa servire il diritto e la giustizia per il bene e la crescita di ogni persona, nel rispetto dei valori umani e spirituali essenziali, nella promozione della cultura della vita e della libertà religiosa - da sempre così preziosa nella tradizione del popolo americano e della sua cultura -; perché possa trovare le vie migliori per promuovere il benessere materiale e spirituale di tutti; perché possa promuovere efficacemente lo sviluppo umano integrale, la giustizia e la pace nel mondo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: