le notizie che fanno testo, dal 2010

Obama furioso contro BP

Il Presidente USA Barack Obama è furioso per lo squallido siparietto che si è svolto durante le audizioni al Congresso. Le tre responsabili BP, Transocean e Halliburton si puntano il dito l'una contro l'altra.

Il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama è furioso. Le compagne petrolifere hanno tentato di far cadere addosso ad altri la fuoriuscita di petrolio nel Golfo del Messico, e invece si è scoperto che il disastro si sarebbe potuto evitare. Questo se le autorità americane avessero preso seriamente in considerazione gli studi dell'impatto ambientale della NOAA (National Oceanic Atmospheric Administration). Obama, quindi, si è ripromesso di porre fine al connubio tra industrie e agenzie di controllo pubblico.
Ad Obama, infatti, non è piaciuto lo spettacolo che si è presentato davanti ai suoi occhi durante le audizioni al Congresso dedicate alla marea nera. Il Presidente racconta che c'erano responsabili di BP, di Transocean e di Halliburton e "ognuno puntava il dito contro qualcun altro, giudicandolo responsabile".
Barack Obama parla chiaro. Sono tutte responsabili del dramma: in primis la BP, ma anche la Transocean come proprietaria della piattaforma esplosa e la Halliburton, colosso delle trivellazioni offshore.
Come ogni giorno, Obama promette sforzi "incessanti" per chiudere la falla.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: